skip to Main Content

Gas, Lukoil non opererà nel giacimento di Shah Deniz

Iraq

Dopo aver acquistato le quote di Petronas per il 9.99%, il secondo maggior gruppo di produzione di gas moscovita ha escluso che opererà nel giacimento azero di Shah Deniz. A riportarlo è l’agenzia Trend, in base a quanto detto dal presidente Vagit Alekperov.

La compagnia russa di estrazione di gas LUKOIL ha comunicato di esser soddisfatta per aver preso il quasi il 10% di Petronas. Dunque, il colosso non agirà da operatore nel giacimento in Azerbaigian di Shah Deniz.

LE DICHIARAZIONI

“Siamo soddisfatti della missione di bp come operatore del progetto”, ha osservato il presidente di LUKOIL. Come si legge ancora dall’agenzia, Alekperov ha quindi osservato che l’accordo con Petronas è già stato firmato e il pagamento sarà effettuato nel primo trimestre del 2022.

“In conformità con i nuovi accordi, la quota acquisita da LUKOIL è ridotta dal 15,5% al 9,99% con una diminuzione proporzionale del valore della transazione da $ 2,25 miliardi a $ 1,45 miliardi. La conclusione degli emendamenti è il risultato di negoziati con i partner del progetto Shah Deniz sull’attuazione dei diritti di prelazione”, ha affermato ancora la società.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Start Magazine

Errore

Back To Top

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Start Magazine

Errore