Scenari

Gnl, a luglio cancellati 45 carichi dagli Usa

Avenir

Il coronavirus continua ad affossare l’economia: la stragrande maggioranza delle spedizioni Gnl legata a Cheniere Energy

Brutte notizie per il gas statunitense. Circa 45 carichi di Gnl previsti in spedizione per il mese di luglio dai terminali di export Usa sono stati cancellati dai clienti. E almeno la metà di essi, secondo fonti di mercato, sono legati alle due strutture di Cheniere Energy sulla costa del Golfo, secondo S&P Global Platts.

CORONAVIRUS ED ESTATE ALLE PORTE TRA LE CAUSE

La notizia riflette ed evidenzia l’ampiezza della distruzione della domanda globale causata dalla pandemia di coronavirus, con acquirenti asiatici ed europei in fuga dalle forniture statunitensi con l’approssimarsi dell’estate.

FLUSSI GAS PER LA LIQUEFAZIONE AL LIVELLO PIU’ BASSO QUESTA SETTIMANA

I flussi di gas verso gli impianti di liquefazione statunitensi sono scesi questa settimana al livello più basso dall’ottobre 2019. Le cancellazioni di luglio, circa il doppio di quanto riportato per giugno, rappresentano quasi due terzi del volume medio di Gnl statunitense prodotto mensilmente quando il coronavirus ha iniziato a diffondersi a livello globale a gennaio, secondo i dati di S&P Global Platts Analytics.

I bassi prezzi a livello internazionale e la domanda più debole del normale sono le principali ragioni delle cancellazioni delle spedizioni dai terminali statunitensi, iniziate in gran parte in aprile e riprese a maggio e giugno.

SHELL, ANTURGY E TRAFIGURA HANNO CANCELLATO GLI ORDINATIVI

In qualità di maggiore esportatore di Gnl e di singolo consumatore fisico di gas naturale negli Stati Uniti, la produzione di Cheniere è stata quella colpita più duramente dalle cancellazioni dei carichi. Secondo fonti di mercato, più di due dozzine dei carichi totali annullati negli Stati Uniti per il mese di luglio sono legati al terminale Sabine Pass di Cheniere in Louisiana e al terminale Corpus Christi in Texas. La Royal Dutch Shell, la spagnola Naturgy e il trader Trafigura sono stati tra i clienti che hanno notificato a Cheniere le cancellazioni per il mese di luglio per i carichi presso le sue strutture, secondo fonti di mercato.