skip to Main Content

Il Brasile fornirà quasi un quarto del petrolio offshore mondiale entro il 2025

Gas

GlobalData identifica gli Stati Uniti come il secondo paese più alto a livello globale con 655 mln di b/g di produzione di greggio nel 2025

Il solo Brasile contribuirà a circa il 23% o 1,3 milioni di barili al giorno della produzione globale offshore di petrolio greggio e condensato nel 2025 da progetti chiave pianificati e annunciati che dovrebbero iniziare le operazioni tra il 2021 e il 2025. È quanto emerge da un’analisi GlobalData, una delle principali società di dati e analisi.

COSA DICE IL REPORT

Il report della società, ‘Global Offshore Upstream Development Outlook, 2021-2025’, rivela che 1,16 milioni di barili al giorno di produzione di greggio e condensato in Brasile nel 2025 sono attesi da progetti pianificati con piani di sviluppo identificati, mentre sono previsti 169 mila barili al giorno da progetti annunciati ancora in fase di studio. Secondo GlobalData sono 29 i progetti petroliferi che inizieranno le operazioni nel paese nel periodo 2021-2025. Di questi, Bacalhau, Buzios V (Franco) e Lula Oeste sono alcuni dei progetti chiave che dovrebbero contribuire a circa il 44% della produzione di greggio e condensato del paese nel 2025.

IL COMMENTO

“Mentre l’Arabia Saudita domina la produzione di liquidi a livello globale, principalmente da progetti già in produzione, il Brasile guida la produzione di greggio e condensato da progetti futuri/nuovi – ha commentato Effuah Alleyne, Senior Oil and Gas Analyst di GlobalData, -. Il prolifico strato pre-salt del Brasile nel bacino di Santos ha prodotto un forte portafoglio di progetti offshore gestiti principalmente da Petróleo Brasileiro SA (Petrobras), la principale compagnia petrolifera nazionale del paese. Questi progetti hanno mostrato un’economia solida, con prezzi di pareggio in media di 40 dollari al barile che contribuiranno in modo significativo alla tendenza del Sud America di superare la produzione offshore del Nord America entro il 2023″.

USA AL SECONDO POSTO

GlobalData identifica gli Stati Uniti come il secondo paese più alto a livello globale con 655 mln di b/g di produzione di greggio nel 2025 o circa l’11% della produzione globale totale nell’anno. Segue la Norvegia con una produzione di greggio di 508 mln di b/g.

PETROBRAS, CNOOC ED EQUINOR LEADER PER PRODUZIONE OFFSHORE

Tra le società, Petrobras, China National Offshore Oil Corp ed Equinor ASA sono leader a livello globale con la più alta produzione offshore di greggio e condensato di 768 mln di b/g, 371 mln di b/g e 331 mln di b/g, rispettivamente, nel 2025 da progetti pianificati e annunciati.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Start Magazine

Errore

Back To Top

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Start Magazine

Errore