Fact checking e fake news

Intesa Sanpaolo pronta a finanziare Nord Stream 2

Nord Stream Russia

Intesa Sanpaolo pronta a finanziare Nord Stream 2. E non è la sola banca 

Anche le Banche strizzano un occhio al progetto del raddoppio del gasdotto Nord Stream. Intensa Sanpaolo, come sottolineato dal Corriere della Sera, è pronto a finanziare il progetto che collegherà la Russia alla Germania, bypassando l’Ucraina.

IL NORD STREAM 2

Il Nord Stream-2 vanterà, a fine lavori, una capacità totale di 55 miliardi di metri cubi di gas all’anno. Il percorso dovrebbe affiancare quello dell’attuale Nord Stream, attraversando la Federazione russa, la Finlandia, la Svezia, la Danimarca (non ha ancora dato l’ok alla costruzione) e la Germania. Il percorso bypassa l’Ucraina e tutti i problemi che Mosca ha con Kiev.

INTESA SAN PAOLO PRONTA A FINANZIARE IL PROGETTO

Tra coloro che potrebbero finanziare il progetto anche Intesa Sanpaolo, che rivela di non essere la sola banca ad aver manifestato interesse nel raddoppio del Nord Stream.

“Non solo noi ma altre banche europee hanno manifestato pieno sostegno a finanziare Nord Stream 2: è un progetto che assicura maggiore sicurezza energetica e l’Europa vuole andare sino in fondo”, ha detto il presidente di Banca Intesa Russia, Antonio Fallico, nel corso della presentazione a Mosca del prossimo Forum Economico Euroasiatico di Verona. Fallico ha anche sottolineato che il progetto che intendono finanziare non è “al momento colpito da alcuna sanzione”.