Sostenibilità

Le emissioni di gas serra crescono in Italia. Tutti i dati Ispra

“Si verifica un disaccoppiamento tra l’andamento delle emissioni e la tendenza dell’indice economico, non troppo confortante perché a un decremento del PIL è associato un incremento delle emissioni di gas serra”

Emissioni di gas serra in crescita nel secondo trimestre del 2019 rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. È quanto ha rilevato dall’Istituto superiore per la protezione e la ricerca ambientale, Ispra, nella consueta stima con cui l’ente si propone di verificare la dissociazione tra attività economica e pressione sull’ambiente naturale.

DISACCOPPIAMENTO NON TROPPO CONFORTANTE SECONDO ISPRA

Nel secondo trimestre del 2019 la stima tendenziale delle emissioni dei gas serra prevede un incremento rispetto all’anno precedente, pari allo 0,8% a fronte di una diminuzione del PIL pari a -0,1% rispetto all’anno precedente. “Si verifica un disaccoppiamento tra l’andamento delle emissioni e la tendenza dell’indice economico, non troppo confortante perché a un decremento del PIL è associato un incremento delle emissioni di gas serra”, ha osservato Ispra.

INCREMENTO DOVUTO ALLA CRESCITA DEI CONSUMI DEI COMBUSTIBILI

L’incremento stimato è principalmente dovuto alla crescita dei consumi di combustibili per la produzione di energia elettrica (4,4%), dovuta prevalentemente alla riduzione della produzione di energia idroelettrica e eolica, mentre risultano in decremento i consumi – e quindi le emissioni –  di carburanti nel settore dei trasporti (-0,8%) e di gas naturale nel settore del riscaldamento domestico.