Territori

L’ex numero due Eni Antonio Vella passa ai russi di Lukoil

Lukoil

Sarà responsabile del Centro servizi Lukoil, la direzione operativa che per il gruppo coordina logistica, impianti, modelli dl ricerca e tutte le attività trasversali che rendono possibile esplorazione e raffinazione

“Dopo 36 anni di Eni, e sei mesi di riflessione, Antonio Vella sta per passare al gigante degli idrocarburi russo Lukoil. Da marzo il dirigente si trasferirà a Mosca per diventare responsabile del Centro servizi Lukoil, la direzione operativa che per il gruppo coordina logistica, impianti, modelli dl ricerca e tutte le attività trasversali che rendono possibile esplorazione e raffinazione a un gruppo che in Borsa vale 65 miliardi di dollari”. È quanto si legge su La Repubblica.

LA CARRIERA

“Vella entró nell’Eni nel 1983, due anni dopo l’ad Claudio Descalzi, e con lui ha salito tutti i gradini fino a diventarne, fino a metà 2019, il numero due, a capo della produzione di idrocarburi in 45 Paesi dove 12 mila dipendenti estraggono 1,85 milioni di barili al giorno. A quel punto ha lasciato l’azienda che per lui era casa, anche per i dissapori legati alle pendenze giudiziarie”.

I PROBLEMI CHE L’HANNO SPINTO A CAMBIARE

“ Toccherà ai giudici verificare la tenuta delle accuse contro Vella: ma passeranno altri anni (almeno cinque, si stima in ambienti legali). Il manager nato a Tripoli nel 1957 e giunto in Italia da profugo nel Dopoguerra per passare una vita nei pozzi italiani in Libia, Nigeria, Kazakistan, a 62 anni non ha voglia di aspettare. Ed è pronto a rifare la valigia per andare alla concorrenza”.