Territori

Polonia, al via nuovo gasdotto. Aumenterà sicurezza energetica

Polonia gas

Un nuovo gasdotto in Polonia, per collegare Czeszów a Wierzchowice  ed aumentare la sicurezza energetica nel paese 

 

Sarà lanciato ufficialmente il prossimo 12 settembre il nuovo gasdotto polacco che collegherà Czeszów a Wierzchowice nel sud-ovest del paese. Il portavoce di Gaz-System (l’operatore polacco attivo nel settore delle reti gas) Tomasz Pietrasieński, ha sottolineato che la nuova infrastruttura è parte del cosiddetto corridoio nord-sud che intende collegare i terminali di Gnl in Polonia con la Croazia entro il 2022.

Grazie alla realizzazione di questo progetto, il paese metterà il primo tassello alla politica di rafforzamento della sicurezza energetica nel paese e nel resto della regione. L’orientamento del governo polacco, infatti, è quello di ridurre la dipendenza energetica di Varsavia dalla Russia, in particolare dopo l’annessione della Crimea avvenuta nel 2014. Il nuovo gasdotto dovrebbe portare dei benefici in termini di forniture ai residenti nella regione della Bassa Slesia e permettere di gestire i flussi di gas in eccedenza provenienti dalla Germania, ha spiegato Pietrasieński. La condotta è lunga circa 14 chilometri. Il costo è di circa 21 milioni di euro, con la metà dei fondi provenienti dall’Unione europea.