Territori

Quali sono i progetti tra Terna e Provincia di Trento sulla rete

interconnessioni
passing overhead electricity wire of the support carrying the light and the heat in the house

Le previsioni sono che il piano di interventi di Terna possa essere progressivamente progettato e presentato per le necessarie autorizzazioni già a partire dal 2020

È partito il percorso di dialogo e di confronto per l’ottimizzazione del piano di interventi previsti da Terna, gestore della rete di trasmissione italiana in alta tensione, nell’area funzionale all’incremento del livello di magliatura e alla razionalizzazione della rete elettrica 132 kV e 60 kV in Trentino.

NEI GIORNI SCORSI LA PRIMA RIUNIONE

Nei giorni scorsi, informa una nota della Provincia, si è tenuta infatti la prima riunione per il tavolo tecnico di concertazione tra la Provincia e Terna. Nella prima riunione, convocata dal vicepresidente e assessore all’Energia, Mario Tonina sono state affrontate le principali tematiche legate al piano di interventi sulla rete nazionale di trasporto dell’Energia elettrica.

QUALI SONO I PROGETTI IN BALLO

Tra i diversi progetti di potenziamento, razionalizzazione e miglioramento della resilienza della rete, particolare rilievo assume il riassetto della parte a 132 kV che interessa i comuni di Trento e Pergine, ormai in fase autorizzativa, con la contestuale delocalizzazione della linea a 220 kV Borgo Valsugana – Lavis nel tratto ricadente nell’area di Pergine e Civezzano, per la quale si stanno valutando eventuali ottimizzazioni. Le previsioni sono che il piano di interventi possa essere progressivamente progettato e presentato per le necessarie autorizzazioni già a partire dal 2020.