Sostenibilità

Messico: Prezzi energia giù del 40% con l’incremento delle rinnovabili

rinnovabili

Nel 2017 il Messico ha generato il 21% dell’elettricità da fonti rinnovabili. I prezzi medi potrebbero scendere a 38 dollari/MWh nel 2024 dai 64 attuali secondo uno studio della confindustria locale

I prezzi dell’elettricità in Messico potrebbero diminuire del 40% entro il 2024 grazie all’aumento delle rinnovabili. È quanto emerge da uno studio pubblicato dal Mexican Business Coordination Council (CEE), il più grande gruppo imprenditoriale del paese.

NEL 2024 PREVISTO UN COSTO DI 38 DOLLARI AL MWH RISPETTO AI 64 DOLLARI ATTUALI

messicoUna maggiore capacità di generazione rinnovabile potrebbe portare i prezzi medi marginali in Messico a 38 dollari al MWh nel 2024 rispetto ai 64 dollari al MWh del 2017, secondo lo studio a cui hanno contribuito anche AMDEE e ASOLMEX, le associazioni messicane dell’energia eolica e solare.

L’OBIETTIVO È GENERARE IL 35% DELL’ELETTRICITÀ DA FONTI PULITE ENTRO IL 2024

La generazione rinnovabile può rendere, in sostanza, il Messico un paese più competitivo, ha detto Leopoldo Rodriguez, direttore di AMDEE a giudizio del quale la previsione dei prezzi presuppone che il paese raggiunga il suo obiettivo di generare il 35% dell’elettricità da fonti pulite entro il 2024.

NEL 2017 IL 21% DELL’ELETTRICITÀ MESSICANA GENERATO DA RINNOVABILI

Nel 2017, il Messico ha generato 69,4 GWh, o il 21% di tutta la sua elettricità, da 22,3 GW di capacità di generazione pulita, che rappresenta il 30% della sua capacità totale, secondo quanto mostrano i dati del Segretariato per l’energia del Messico (SENER). Come risultato delle tre aste di energia elettrica a lungo termine che il Messico ha tenuto recentemente, il paese raddoppierà la sua capacità di generazione eolica e solare nei prossimi anni rispetto agli 11 GW di capacità del 2017, ha concluso Rodriguez.