Sostenibilità

I numeri delle rinnovabili britanniche

rinnovabili

Crescono eolico e biomasse, mentre diminuisce il carbone e l’energia nucleare

Buone notizie per le rinnovabili britanniche. Secondo gli analisti di Carbon Brief, infatti, lo scorso anno, le energie pulite hanno fornito il 33% di energia elettrica, rispetto al 29% del 2017.

A spingere, su tutte, è l’energia eolica che ha rappresentato il 17,4% (58 Twh) della produzione elettrica del Regno Unito, grazie anche ai parchi eolici scozzesi collegati alla rete nazionale. Non male le biomasse, al 10,7% (36TWh), mentre il fotovoltaico è a quota 3,8% (13TWh).

Mentre le rinnovabili crescono, il carbone perde quota ed è in calo del 25%, diminuendo del 6,8% l’intensità di carbonio legata al comparto energia. Scende anche il contributo dell’energia nucleare, -8%, a causa dell’età degli impianti.