Territori

La Russia torna a pompare petrolio pulito in Polonia

Mosca ha attuato le misure necessarie per riprendere i flussi di petrolio pulito attraverso l’oleodotto Druzhba 

La Russia manderà nuovamente il suo petrolio (pulito) in Polonia. Mosca, infatti, avrebbe attuato una serie di misure per riprendere i flussi di petrolio pulito verso la Polonia attraverso l’oleodotto Druzhba e continua i relativi negoziati con il paese, ha detto il Ministero dell’Energia russo in una dichiarazione.

“Continuiamo i negoziati con la parte polacca sulla ripresa del pompaggio del petrolio pulito verso il checkpoint Adamowo-Zastawa. La parte russa ha attuato una serie di misure per una rapida ripresa dei flussi di petrolio”, si legge nella dichiarazione del Ministero.

Ricordiamo che lo scorso mese, l’operatore del tratto polacco dell’oleodotto Družba (in russo, amicizia), PERN, aveva interrotto il passaggio della materia prima dalla Russia per via della qualità non soddisfacente.

“Continuando a far circolare petrolio con contenuto di cloruri organici superiori alla norma si aumenta il rischio di gravi incidenti in ambiente industriale”, spiegava la Polonia, sottolineando che “nessuna delle industrie petrolifere collocate sull’oleodotto Družba” poteva “far entrare nei suoi impianti e lavorare materia prima con i valori che al momento ha il petrolio che giunge al punto di consegna di Adamovo”.