Agenzia Stampa

La Bulgaria punta a terminare la costruzione del Turkstream nei tempi previsti

Read More...

Territori

Bulgaria, 5 società in lizza per realizzare la centrale nucleare Belene

Le cinque società sono state selezionate dalla Bulgaria da una rosa di 13 nomi che avevano inviato la manifestazione d’interesse a partire da marzo scorso

Read More...

Territori

Ecco perché Edison è protagonista in Europa con Igb ma frena a Rosignano

L’ultimo colpo di Edison si chiama Igb, il gasdotto di interconnessione tra Grecia-Bulgaria, mentre per ampliare il rigassificatore di Rosignano la battaglia va avanti da 20 anni

Read More...

Territori

Bulgartransgaz sospende la gara per il gasdotto da 1,2 miliardi di euro

La procedura è stata bloccata a seguito di una denuncia presentata alla Commissione per la tutela della concorrenza dalla società locale di servizi di manutenzione e riparazione delle apparecchiature delle centrali elettriche Atomenergoremont

Read More...

Territori

Bulgaria pronta a realizzare gasdotto “spin-off” da Turkish Stream

Il progetto, che fa parte degli sforzi bulgari per creare un hub del gas regionale, è imperniato sulla capacità di vendere una capacità sufficiente di gas tale da rendere commercialmente redditizio il gasdotto stesso

Read More...

Territori

La Bulgaria crede nel TurkStream e lancia una gara per “allacciarsi” al gasdotto

Ad annunciare il bando è stato l’operatore bulgaro della rete gas, Bulgartranssgaz

Read More...

Territori

Via libera Ue ad aiuti di Stato su interconnector Grecia-Bulgaria

Le misure di aiuto sono proporzionate e quindi limitate al minimo necessario per consentirne l’avvio L’Antitrust Ue ha dato via libera alla realizzazione e gestione dell’inteconnector Grecia-Bulgaria per la fornitura di gas tra i due paesi con l’ausilio di fondi pubblici. La Commissione europea ha dichiarato, infatti, che il progetto da 240 milioni di euro che trasporterà ogni anno 3 miliardi di metri cubi di gas naturale dalla Grecia alla Bulgaria entro il 2021, rafforzerà l’obiettivo europeo di diversificazione dell’approvvigionamento

Read More...

Territori

Arrivano le prime offerte per realizzare il gasdotto Bulgaria-Grecia

Tra i partecipanti Saipem, Sicilsaldo, Nuova Ghizzoni e Sicim per l’Italia. Ma anche l’azera Socar e un consorzio greco-tedesco Saipem, un consorzio che comprende la società di Stato azera Socar e altri nove gruppi o raggruppamenti di imprese, hanno presentato le prime offerte iniziali per la costruzione del gasdotto tra Bulgaria e Grecia. Lo ha comunicato la ICGB, la società che si occupa di supervisionare il progetto. GARA LANCIATA LO SCORSO APRILE. COSTO STIMATO IN 145 MLN ICGB ha lanciato

Read More...

Senza categoria, Territori

Bulgaria e Turchia sempre più unite (dal Turkish Stream)

Sofia realizza un nuovo collegamento di 20 km nella zona sud orientale del paese per incrementare i flussi di gas dai 14 miliardi di metri cubi attuali a 15,7 Il Turkish Stream ha a disposizione una nuova linea in Bulgaria per le forniture di gas. Sofia ha realizzato, infatti, un nuovo collegamento di 20 km che si estende nella zona sud orientale del paese, in grado di ricevere i flussi di combustibile dal gasdotto turco ma anche, volendo, di immettere

Read More...

Territori

Ecco i fondi Ue per sicurezza e decommissioning nucleare

La proposta della Commissione europea riguarda lo stanziamento presente all’interno del prossimo budget Ue per il periodo 2021-2027 La Commissione europea ha proposto lo stanziamento di 1,178 milioni di euro per sicurezza nucleare e decommissioning nel prossimo budget Ue per il periodo 2021-2027. Si tratta di una parte del bilancio complessivo riguardante sicurezza e la difesa (per complessivi 27,5 miliardi di euro). FOCUS SU REATTORI NUCLEARI DI PRIMA GENERAZIONE DI CONCEZIONE SOVIETICA IN LITUANIA, BULGARIA E SLOVACCHIA La sicurezza nucleare

Read More...

Fact checking e fake news

L’Ue prova a ridisegnare la governance di gas ed elettricità

Il Nord Stream 2 rischia di venire coinvolto dagli emendamenti di Bruxelles mentre l’Acer è pronta ad aggiornarsi per “accogliere” le rinnovabili Modifiche in vista all’interno dell’Unione europea per quanto riguarda la governance dei settori gas ed elettricità. Nel primo caso si tratta di una serie di emendamenti che la Commissione europea ha proposto alla direttiva sul mercato del gas che se approvati, determineranno un drastico trasferimento di poteri dagli Stati membri alla Ue. Il secondo caso riguarda il mandato

Read More...

Territori

Anche la Bulgaria entra nel tracciato del Turkish Stream

Fondamentale la “benedizione” di Putin ed Erdogan. Tutti i dettagli dell’accordo

Read More...

Territori

La Ue “ingabbia” Gazprom sul gas all’Europa

Tutti i dettagli dei vincoli imposti all’azienda russa punto per punto e cosa accade in caso di violazione Dopo sei anni, la Commissione europea ha chiuso le indagini sul colosso energetico russo Gazprom, finito nel mirino di Bruxelles per posizione dominante, imponendo una serie di obblighi per consentire all’azienda il libero flusso di gas a prezzi competitivi sui mercati dell’Europa centrale e orientale. In sintesi la società russa dovrà eliminare gli ostacoli contrattuali al libero flusso di gas, facilitare i

Read More...

Territori

Bulgaria e Serbia vogliono diversificare le forniture di gas. Bruxelles d’accordo

Firmato un accordo a Sofia tra il ministro bulgaro dell’Energia Temenuzhka Petkova e dal suo omologo serbo Aleksandar Antic Bulgaria e Serbia sono intenzionate a portare avanti il progetto di un interconnettore gas tra i due paesi nel tentativo di diversificare le forniture e migliorare l’infrastrutturazione nell’Europa sudorientale. BRUXELLES SOSTIENE IL PROGETTO Entrambi fortemente dipendenti dalle importazioni di gas russo, i due paesi dell’Est europeo stanno pensando da anni a progetti in grado di diversificare le loro forniture. Sul punto

Read More...

Territori

Cosa deve fare l’Europa dell’Est per scongiurare una crisi energetica

Troppi nodi irrisolti tra i paesi dell’ex blocco sovietico alle prese con indipendenza e sicurezza energetica e decarbonizzazione Scarsi investimenti, impianti datati e inquinanti. Dalla caduta del muro di Berlino, la produzione di energia nell’Europa sudorientale sta continuamente lottando con il suo passato ma anche con il presente per soddisfare la domanda richiesta da imprese e cittadini da un lato e la necessità di essere in regola con le normative europee in materia di clima e di qualità dell’aria dall’altro.

Read More...