Territori

L’Iran prova a bypassare lo stretto di Hormuz

L’obiettivo è quello di trasferire le infrastrutture di esportazione petrolifere nel Golfo dell’Oman nel Porto di Jask dove Teheran intende costruire un nuovo terminal I mercati mondiali dell’energia sono in fermento da quando gli Stati Uniti hanno annunciato nuove sanzioni nei confronti dell’Iran. Le pressioni del presidente Usa Donald Trump sul paese mediorientale stanno aumentando gradualmente e già questo mese il Consiglio di Sicurezza Onu, sotto la presidenza degli Stati Uniti, molto probabilmente condannerà di nuovo il regime iraniano. Di

Read More...

Territori

Teheran apre al gasdotto Iran-Pakistan

Secondo l’ambasciatore iraniano a Islamabad l’implementazione del progetto potrebbe aiutare a stimolare l’economia pakistana. Pesano però le sanzioni Usa contro Teheran. Teheran è pronta a realizzare il gasdotto tra Iran e Pakistan e a contribuire a soddisfare il fabbisogno energetico di Islamabad. È quanto sostenuto dall’ambasciatore iraniano nel paese Mehdi Honardoost secondo quanto riportato dall’agenzia IRNA. AMBASCIATORE IRANIANO: TEHERAN È PRONTA A SODDISFARE IL BISOGNO ENERGETICO DEL PAKISTAN “Teheran è pronta a soddisfare il fabbisogno energetico del Pakistan”, ha detto

Read More...

Territori

L’export di petrolio russo guadagna terreno a spese dell’Iran

Da settembre la Russia esporta più greggio verso l’Europa, fino a 5,5 milioni di barili al giorno per compensare lo stop di Teheran Da settembre la Russia esporta più greggio all’estero concentrandosi soprattutto verso l’Europa, secondo l’ESAI Energy’s CIS Watch Crude Outlook. Le maggiori esportazioni russe arrivano proprio nel momento in cui le raffinerie europee stanno tagliando le importazioni di greggio iraniano, trasformando il danno dell’Iran nel guadagno della Russia. GIÀ A LUGLIO E AGOSTO LE ESPORTAZIONI MEDIE DI GREGGIO

Read More...

Fact checking e fake news

Iran: i primi effetti delle sanzioni si fanno sentire sul greggio

Ma all’orizzonte si profila un colpo di scena che potrebbe cambiare le carte in tavola vista l’apertura di Teheran a un possibile “abbandono” dell’accordo nucleare che potrebbe riaprire la partita energetica. Esportazioni petrolifere iraniane in calo in vista dell’avvicinarsi delle sanzioni statunitensi che cominceranno a sortire i loro effetti a partire dal prossimo 4 novembre. Ma si profila un colpo di scena che potrebbe cambiare le carte in tavola vista l’apertura di Teheran a un possibile “abbandono” dell’accordo nucleare che

Read More...

Territori

La produzione di petrolio e gas del Caspio? Dipende se è un mare o un lago

L’incontro dei cinque Stati costieri Russia, Iran, Kazakistan, Turkmenistan e Azerbaigian nel porto kazako di Aktau il 12 agosto, ha risolto alcune ma non tutte le questioni in sospeso Potrebbe sembrare una mera questione “geografica”. Eppure stabilire se il Mar Caspio debba essere considerato un mare o un lago potrebbe avere delle importanti ripercussioni anche per quanto riguarda la produzione di petrolio e gas dei paesi che si affacciano lungo le sue sponde. UNA RIUNIONE PER RISOLVERE LA QUESTIONE. MARE

Read More...

Territori

Il gasdotto Iran-Pakistan è la soluzione alla crisi energetica di Islamabad?

Gli economisti ritengono che il “gasdotto della pace” possa da solo affrontare la crisi energetica del Pakistan. Anche la Cina si è già mostrata interessata a questo progetto ed è disposta a investire. La settimana scorsa, Imran Khan ha prestato giuramento come nuovo premier del Pakistan. Nel suo primo discorso televisivo alla nazione, l’ex giocatore di cricket ha illustrato la sua visione del Pakistan e ha promesso di portare avanti il programma Naya Pakistan (Nuovo Pakistan), lo slogan che usa

Read More...

Scenari

Corea del Sud: cala l’import di greggio iraniano, sale il Kazakstan

Il taglio è dovuto al tentativo di Seul di ridurre le spedizioni di greggio da Teheran nel tentativo di ottenere dagli Usa un’esenzione dalle sanzioni comminate all’Iran per il suo programma nucleare A luglio la Corea del Sud ha tagliato del 45,8% su base annua le importazioni di greggio dall’Iran dopo la reintroduzione delle sanzioni statunitensi, mentre le importazioni da Kazakistan, Stati Uniti e Messico sono salite proponendosi quali fonti alternative. A LUGLIO IL NONO MESE DI CALO CONSECUTIVO DI

Read More...