Efficienza energetica e innovazione

Toyota ed Edison insieme verso la mobilita’ sostenibile

toyota

Accordo raggiunto tra Toyota ed Edison per 300 punti di ricarica nei concessionari Toyota e Lexus in Italia

E’ nel segno della mobilità sostenibile l’alleanza fra Edison e Toyota che prevede l’installazione ad opera della società energetica di oltre 300 infrastrutture di ricarica presso tutti i punti vendita e assistenza Toyota e Lexus in Italia.

Oltre all’installazione dell’infrastruttura di ricarica, Edison si occuperà della sua gestione e manutenzione, garantendo allo stesso tempo la fornitura di energia elettrica prodotta da fonti rinnovabili. Le infrastrutture di ricarica saranno aperte al pubblico e i clienti ne potranno usufruire tramite l’App Edison.

Edison e Toyota saranno, anche, impegnate a studiare soluzioni dedicate ai rispettivi clienti per rendere le loro abitazioni e la loro mobilità sempre più sostenibili favorendo l’adozione di uno stile di vita in armonia con l’ambiente.

COSA FARA’ EDISON

Grazie alla partnership con Toyota, si legge in una nota, “Edison metterà a disposizione della casa automobilistica il proprio know how per individuare, a partire dall’analisi dei consumi effettivi dei Concessionari e Centri Assistenza, le migliori soluzioni di efficientamento energetico, compresa l’installazione di impianti fotovoltaici per l’ autoproduzione di energia elettrica”. Inoltre, Edison fornirà anche un servizio di installazione di wallbox domestiche per i clienti che acquisteranno un’auto a marchio Toyota e Lexus.

“Siamo orgogliosi di questa partnership che guarda alla mobilità elettrica in modo integrato, fornendo ai clienti non solo strumenti di mobilità all’avanguardia ma servizi e offerte competitive, di qualità, responsabili e rispettose sul fronte della sostenibilità ambientale – ha commentato Massimo Quaglini, Amministratore Delegato di Edison Energia – in Toyota abbiamo trovato un partner che condivide il nostro impegno per costruire insieme un futuro di energia sostenibile in linea con i comuni obiettivi di lotta ai cambiamenti climatici”.

TOYOTA E UNA MOBILITÀ ELETTRICA ACCESSIBILE A TUTTI

Dopo aver di fatto “democratizzato” la tecnologia ibrida (le Toyota Hybrid sono sul mercato dal 1997), la Casa giapponese ritiene sia giunta l’ora di passare all’atto successivo: la mobilità elettrica. Si parla di mobilità, e non di semplici auto, dal momento che l’elettrificazione della gamma Toyota sarà accompagnata da una decisa trasformazione del concetto stesso di mobilità, verso qualcosa di più sostenibile ma anche accessibile.

Mobilità sostenibile e accessibile a tutti, anche a coloro che sono impossibilitati – per ragioni di salute o di età – a muoversi liberamente: Toyota, forte del supporto alle Olimpiadi, ha svelato nuovi veicoli pensati per consentire a tutti di spostarsi in autonomia: dalla microcar per i più giovani ai mezzi per la micromobilità cittadina. Tra questi anche i veicoli progettati per le persone affette da disabilità o supporti per agevolare gli spostamenti per gli anziani.

Con riguardo alla mobilità elettrica, di fondamentale importanza è anche l’attenzione alla realizzazione di una infrastruttura adeguata. In tal senso, rientra l’accordo con Edison per la realizzazione dei 300 punti di ricarica.

“La partnership con Edison, della quale siamo lieti e orgogliosi, rappresenta un passo concreto verso la realizzazione della nostra visione di mobilità sostenibile – dichiara Mauro Caruccio Amministratore Delegato di Toyota Motor Italia – e parte del Toyota Environmental Challenge Plan 2050. Un piano che in modo olistico punta alla totale sostenibilità del ciclo di vita dei veicoli: dalla produzione, all’utilizzo fino alla dismissione degli stessi. Ad esempio, dallo scorso anno utilizziamo solo energia elettrica generata da fonti rinnovabili per tutte le attività nei centri produttivi, logistici e operativi presenti in Europa. Un percorso che vogliamo condividere con partner importanti, come Edison, uniti dalla stessa visione e impegno per la salvaguardia ambientale”.