Advertisement vai al contenuto principale
Idrogeno

Come l’industria dei trasporti contrasta il climate change con i veicoli alimentati a idrogeno

L’industria dei trasporti richiederà sia veicoli elettrici a batteria che alimentati a idrogeno per raggiungere i suoi obiettivi di zero emissioni nette di carbonio entro il 2050

I camion a emissioni zero, alimentati da batterie elettriche o celle a combustibile a idrogeno, potrebbero aiutare a combattere il cambiamento climatico e migliorare la salute di milioni di persone. Difatti, i semirimorchi alimentati a idrogeno stanno finalmente arrivando sul mercato statunitense, insieme a nuovi sforzi per potenziare il carburante a idrogeno.

L’IDROGENO TORNA ALLA RIBALTA NEGLI STATI UNITI

A lungo salutato come una fonte di energia abbondante e priva di inquinamento, l’idrogeno non è riuscito a decollare per una serie di ragioni pratiche: è costoso e difficile produrre idrogeno pulito, ad esempio, e non esiste una rete di distribuzione a livello nazionale.

I trasporti sono la principale fonte di emissioni di gas serra negli Stati Uniti. L’amministrazione Biden, infatti, spera di cambiare la situazione con nuovi incentivi per la produzione di idrogeno negli Stati Uniti, che potrebbero aiutare a rafforzare le vendite di camion alimentati a idrogeno ora introdotti da una manciata di produttori, tra cui Toyota, Hyundai, Nikola e Cummins.

MEGLIO BATTERIA O IDROGENO?

Secondo quanto evidenzia Axios in un approfondimento in merito, i semirimorchi elettrici non rappresentano un’ottima soluzione: le loro batterie dovrebbero essere così grandi e pesanti da limitare la loro portata e/o la capacità di carico.

I camion a idrogeno, invece, non hanno questo problema di peso e possono fare rifornimento rapidamente, il che significa meno tempi di inattività. Anche il loro costo totale di proprietà è inferiore a quello di un semirimorchio elettrico, affermano i funzionari del settore. Tuttavia, i nuovi dati del Dipartimento dell’Energia degli Stati Uniti mostrano che la stragrande maggioranza del tonnellaggio delle merci viene spedita per distanze inferiori a 250 miglia, facilmente all’interno della portata di un semirimorchio elettrico.

Nonostante ciò, i camion a idrogeno possono ancora avere un importante ruolo da svolgere, in particolare per le rotte a lungo raggio e le operazioni di logistica del trasporto 24 ore su 24, purché le sfide del rifornimento possano essere risolte.

NUOVI PROGETTI SUL MERCATO

Hyundai a maggio ha presentato il suo nuovo semirimorchio a celle a combustibile XCIENT per il mercato nordamericano. (Sono già in vendita in Svizzera, Germania, Israele, Corea del Sud e Nuova Zelanda.)

Toyota, che ha pilotato i suoi camion a celle a combustibile di classe 8 al porto di Los Angeles, sta collaborando con Paccar, la società madre di Kenworth e Peterbilt, per portarli sul mercato nel 2024.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Abilita JavaScript nel browser per completare questo modulo.

Rispettiamo la tua privacy, non ti invieremo SPAM e non passiamo la tua email a Terzi

Torna su