Fact checking e fake news

Trivelle, perché il Ministero dell’Ambiente blocca i piani di Edison

Ihs Markit

Il Ministero dell’Ambiente ha deciso di bloccare la costruzione di 8 nuovi pozzi petroliferi. Ecco perché

Il Governo blocca i piani di Edison: l’ampliamento della piattaforma petrolifera Vega non si farà. Il ministro dell’Ambiente Sergio Costa, come ha annunciato su Twitter, ha firmato il decreto ministeriale per bloccare la realizzazione di nuovi pozzi di ricerca a largo di Ragusa.

IL TWEET DI SERGIO COSTA

“#StopTrivelle: Con decreto ministeriale abbiamo dato valutazione negativa per 8 pozzi petroliferi nel canale di Sicilia, accanto alla piattaforma #Vega, piattaforma offshore più grande del Mediterraneo. La Edison voleva aprire altri 8 pozzi. Il Ministero dell’Ambiente ha detto no”, ha twettato il Ministro.

PROGETTI CHE NON RISPETTANO GARANZIE AMBIENTALI

Lo stop al progetto è stato spiegato dallo stesso Ministro dell’Ambiente, intervenendo al Museo del Mare di Milazzo, dove è esposto lo scheletro di un capodoglio spiaggiato per la plastica

“La commissione Via Vas ha ritenuto che non rispettassero le garanzie ambientali, e io ho firmato il relativo decreto che ferma i progetti” e “se c’è un modo migliore per gestire l’ambiente e quindi la salute, io come uomo dello Stato ho il dovere di farlo e di servire il cittadino. Servono piccoli passi che seguono una visione coerente e precisa. Così si raggiungono gli obiettivi”.