Fact checking e fake news

Warren Buffett scommette quasi 10 mld di dollari sul gas

gas

Buffett ha acquistato gli asset gas della Dominion Energy, segno evidente che il miliardario americano si aspetta che il passaggio di mercato dai combustibili fossili non avverrà dall’oggi al domani.

Nei giorni in cui il candidato democratico alla Casa Bianca Joe Biden ha svelato uno sbalorditivo piano da 2 trilioni di dollari in favore dell’energia pulita – il pacchetto sul clima più ambizioso mai annunciato – sembra stridere il recente accordo del finanziere Warren Buffett per acquistare gli asset gas della Dominion Energy Inc.,segno evidente che il miliardario americano si aspetta che il passaggio di mercato dai combustibili fossili non avverrà dall’oggi al domani.

UNA SCOMMESSA

L’accordo è “una scommessa sul fatto che il futuro non arriverà velocemente come pensano alcuni”, ha affermato Jim Shanahan, un analista che copre la Berkshire Hathaway Inc. di Buffett presso Edward Jones secondo quanto riportato da Bloomberrg.

IL RUOLO DI CARBONE E GAS

“A prima vista, l’affare del Berkshire della scorsa settimana per l’acquisto di asset del gas, tra cui circa 7.700 miglia di condutture, sembra rischioso anche per un bastian contrario come Buffett. L’industria energetica è sottoposta a crescenti pressioni da parte di funzionari pubblici e investitori affinché abbandonino carbone e gas naturale. L’uso del gas per la produzione di energia, una volta salutato come alternativa più pulita e più economica al carbone, dovrebbe scendere al 36% nel 2021 dal 41% di quest’anno”, si legge su Bloomberg.

IL CROLLO DEI PREZZI DI EOLICO E SOLARE

Non solo. Nell’ultimo decennio, secondo BloombergNEF, i prezzi dell’energia solare ed eolica terrestre sono precipitati rispettivamente del 90% e del 70% per megawattora. Le fonti rinnovabili forniscono ora il 20% del fabbisogno energetico degli americani, rispetto al 13% cinque anni fa, secondo la US Energy Information Administration. E il piano di Biden da 2 trilioni di dollari, presentato la scorsa settimana, è un tentativo di spingere ancora di più l’acceleratore sulle politiche ‘green’ per avere un settore energetico privo di emissioni di carbonio entro il 2035.

BUFFET COMPRA A BUON MERCATO

Ma nonostante, o, più probabilmente, a causa di queste tendenze, Buffett sta seguendo il suo percorso di investimento, comprando beni a buon mercato visto che molte utility sono alla ricerca di modi per uscire da questa tipologia di asset. I futures sul gas naturale negli Stati Uniti sono scesi il mese scorso al loro punto più basso in 25 anni. Le pressioni politiche, normative e legali hanno ostacolato la costruzione di nuovi gasdotti e altre infrastrutture. Proprio la scorsa settimana, Dominion Energy e Duke Energy Corp. hanno annunciato lo stop al nuovo gasdotto che avrebbe dovuto attraversare l’Appalachian Trail di fronte alla rigida opposizione ambientale.
È probabile che i prezzi e la pressione politica scoraggino qualsiasi nuovo concorrente, consentendo potenzialmente a Buffett di raccogliere i rendimenti storicamente buoni del gas naturale per alcuni anni a venire.

PERCHÉ BERKSHIRE HA INVESTITO NEL GAS

Spiegando l’accordo con Dominion Energy, Berkshire ha sottolineato secondo Bloomberg, il suo posizionamento nel gas naturale come parte della strategia per la sostenibilità. La compagnia energetica l’ha definita una fonte di energia “affidabile” e “a basso consumo di carbonio”. Della capacità di generazione dell’azienda alla fine del 2019, circa il 36% proveniva da energia eolica e solare, mentre il 32% proveniva da gas naturale e il 26% da carbone. Il resto proveniva da fonti idroelettriche, geotermiche, nucleari e di altro tipo, secondo un deposito.