Efficienza energetica e innovazione

Efficienza energetica, Ue fissa obiettivo al 32,5 al 2030

Obiettivo del 32,5% d’efficienza al 2030, con una clausola di revisione al rialzo entro il 2023

L’accordo sull’efficienza energetica c’è: alle prime ore di questa mattina hanno chiuso l’ultimo round di negoziati sul Pacchetto Energia 2030. E’ arrivato l’ok alla direttiva sull’efficienza energetica.

L’ACCORDO

Commissione, Parlamento e Consiglio dell’UE hanno fissato  un obiettivo del 32,5% d’efficienza, con una clausola di revisione al rialzo entro il 2023. Il pacchetto estende anche l’obbligo annuale di risparmio energetico a livello nazionale (0,8%) oltre il 2020 e rafforza le norme sulla misurazione individuale e sulla fatturazione dell’energia termica, permettendo ai consumatori di poter contare su diritti più chiari sul fronte dell’informazione (bollette del riscaldamento più chiare).

UN AFFARE PER I CITTADINI

L’accordo è “un buon affare per i cittadini”, ha commentato Miroslav Poche (S&D), relatore per l’Europarlamento sulla direttiva per l’efficienza energetica. Gli obiettivi porteranno a “importanti riduzioni del consumo energetico, riducendo così le bollette”, “aiutando a combattere la povertà energetica”.