Fact checking e fake news

Tap: dal Governo a parte gli annunci nessuno stop

Tap potrà iniziare le attività al largo della Puglia, l’autorizzazione è stata ottenuta e presumibilmente a breve partiranno i lavori propedeutici all’arrivo del gasdotto transadriatico nel nostro Paese. Il malcontento dei comitati No Tap comincia a farsi sentire. Evidentemente anche loro iniziano a scontare il vuoto di azioni concrete che, sovente, si cela dietro i roboanti annunci degli esponenti a 5 Stelle del Governo. L’esecutivo viene in queste ore tacciato, dalle associazioni contrarie alla realizzazione dell’opera, di continuità con i

Read More...

Scenari

Energia ed equilibri geopolitici. L’Italia vuole starne fuori?

L’approvvigionamento energetico e le relative reti di distribuzioni tra gli stati sono in grado di spostare equilibri geopolitici. Cambiare alleanze strategiche tra nazioni, incrinare rapporti consolidati o crearne di nuovi. C’è grande dinamismo, in questo senso, soprattutto nei rapporti tra la Russia e gli stati cerniera d’Europa dell’est. Il tema energetico da sempre è utilizzato Putin in maniera strategicamente ineccepibile per gli interessi nazionali e dà una centralità imprescindibile al Cremlino in un’area orfana dell’ex Urss, che non si è

Read More...

Sostenibilità

Esposti vs buonsenso. La disfida su Tap

Da un lato i 5 Stelle che continuano a schierarsi contro la realizzazione del Tap. Con dichiarazioni e manifestazioni prima, ed ora anche con esposti in procura, come quello presentato nelle ultime ore in Puglia da alcuni senatori grillini, avente ad oggetto incongruenze procedurali nei lavori del gasdotto. Probabilmente un assist agli esponenti del Governo, primo tra tutti il vicepremier Di Maio, che stanno provando a bloccare l’avanzamento dell’opera. Dall’altro lato la strana coppia Renzi-Brunetta, che a distanza di 24

Read More...

Scenari

La grande America e la piccola Italia. Il peso delle “non scelte”

Il commento di Tiberio Brunetti sulla differenza tra Stati Uniti e Italia in materia di politiche energetiche

Read More...

Scenari

Mosca sarà il principale esportatore di gas verso Pechino?

Se Cina e Russia siglano l’accordo sul  gasdotto Power of Siberia, allora Mosca sarà il  il principale esportatore di gas verso Pechino. A dispetto di Washington

Read More...

Fact checking e fake news

Tutti i numeri di Noc, la compagnia petrolifera libica

A luglio 2018, i ricavi si sono attestati a ben 13,8 miliardi di dollari, già 800 milioni in più rispetto all’intero 2017

Read More...

Sostenibilità

I numeri del parco eolico offshore più grande del mondo

I dettagli del parco eolico Walney Extension, che sorge lungo la costa nord-occidentale dell’Inghilterra

Read More...

Energie del futuro

Come la Cina punto sullo stoccaggio dell’energia

Nel solo mese di agosto, Pechino ha aggiunto 340 MW di capacità di conservazione dell’energia ai “soli” 389 MW

Read More...

Fact checking e fake news

Abolizione ora legale: gli svantaggi (energetici) dell’Italia

L’accensione ritardata della luce artificiale, grazie all’ora legale, faceva risparmiare all’Italia milioni di kilowattora

Read More...

Energie del futuro

Il TurkStream è costruito all’80%

La costruzione del gasdotto TurkStream è in corso e sono stati posati 1.500 chilometri di tubature, ovvero circa l’80% della lunghezza totale

Read More...

Sostenibilità

Quanto risparmiamo con l’addio alle lampadine alogene?

Dal 1 settembre, su decisione della Commissione Europea, scatta il divieto di utilizzo delle lampadine alogene

Read More...

Short News

La Francia ha un problema: 1540 milioni di scorie nucleari da smaltire

In Francia i 58 reattori nucleari hanno prodotto 1.540 milioni di metri cubi di materiali e rifiuti radioattivi

Read More...

Scenari

L’Arabia Saudita aumenta la produzione di petrolio

L’Arabia Saudita pronta ad inviare maggiori barili di petrolio ai fornitori asiatici

Read More...

Scenari

Dal Tap al Nord Stream 2, il risiko geopolitico dell’energia

Nord Stream 2 e Tap sono due opere strategiche che legheranno a doppio filo la parte occidentale dell’Europa con quella orientale. E per questo sono in molti a non vedere di buon occhio una sorta di stabilizzazione dei rapporti tra aree geopolitiche L’approvvigionamento energetico dell’Europa rischia di diventare il più importante caso di terremoto geopolitico dei prossimi anni. Soprattutto per il nord del vecchio continente. Mentre infatti nella parte Sud si discute del Tap, il gasdotto Trans-Adriatico che dalla Turchia,

Read More...

Sostenibilità

Il fondo sovrano irlandese disinveste dalle fonti fossili

La camera bassa del parlamento di Dublino ha approvato un progetto di legge che obbliga il fondo sovrano irlandese a vendere tutti i suoi investimenti nelle fossili

Read More...