Territori

Energia, collaborazione tra Italia e Grecia

grecia

Firmata a Corfu’ dichiarazione bilaterale tra Calenda e il Ministro dello sviluppo energetico della Grecia

Continua e si rafforza la collaborazione tra i due Paesi del Mediterraneo in materia energetica. E’ stata firmata a Corfù una dichiarazione bilaterale tra il ministro dello sviluppo economico italiano, Carlo Calenda e il suo omologo greco, Giorgios Stathakis, che prevede un “rafforzamento della collaborazione energetica tra i due paesi, degli obiettivi dell’Unione dell’Energia e migliorera’ l’affidabilita’ degli approvvigionamenti rappresentando un positivo precedente per la cooperazione tra i Paesi del Mediterraneo“.

Nel corso del vertice intergovernativo, è stato stabilito che la Grecia potrà sviluppare, attraverso il progetto di ampliamento del gasdotto Poseidon e l’espansione dei Sistemi di Trasmissione del Gas Naturale in Grecia e Italia, una nuova rotta per l’approvvigionamento del gas proveniente dalla Russia. Il gasdotto Poseidon è il collegamento offshore tra i sistemi nazionali di trasporto del gas naturale della Grecia e dell’Italia, con una lunghezza approssimativa di 200km lungo il Mar Ionio. Si estende tra le coste greche e quelle pugliesi ed è realizzato dalla società omonima, Igi Poseidon Sa, partecipata da Edison e Depa (la società pubblica ellenica del gas).

 

grecia

Grazie alla dichiarazione bilaterale, inoltre, verrà rafforzata la cooperazione tra i gestori italiano e greco delle reti di trasmissione del gas e le borse elettriche oltre che “sviluppare le infrastrutture del gas naturale compresso e del GNL di piccola scala per automobili, mezzi pesanti e navi in modo da
limitare i prodotti petroliferi nel trasporto e nella generazione elettrica, soprattutto nelle isole”.

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>