Efficienza energetica e innovazione

Eurelectric si impegna a guidare la transizione sostenibile Ue

elettricità

L’obiettivo è produrre energia elettrica pulita, ridurre le emissioni e diventare neutrali dal punto di vista delle emissioni di Co2 ben prima della metà del secolo

Il settore energetico riafferma il suo impegno a guidare la transizione verso un futuro energetico europeo pienamente sostenibile, offrendo valore ai clienti e alla società nel suo complesso. È quanto recita nella Vision Declaration di Eurelectric, l’associazione che raccoglie le utility europee di settore, sottoscritta anche dai manager e dalle organizzazioni nazionali del comparto elettrico. A presentarla ufficialmente al vicepresidente della commissione Ue Maros Sefcovic è stato il presidente di Eurelectric e numero uno di Enel Francesco Starace. La nuova visione a lungo termine dell’industria elettrica è stata presentata per la prima volta a dicembre e impegna il settore ad accelerare la transizione verso un’energia pulita e a realizzare all’interno dell’Ue un mix di elettricità neutro dal punto di vista delle emissioni di carbonio ben prima della metà del secolo. “La nostra industria vede una grande opportunità nella progressiva elettrificazione e decarbonizzazione del consumo energetico europeo – ha detto Starace in una nota -. Per raggiungere questi ambiziosi obiettivi avremo bisogno del sostegno dei decisori politici per creare un ambiente stabile per gli investimenti a lungo termine”.

staraceL’industria elettrica europea si impegna, in particolare, a condurre una transizione energetica economicamente conveniente investendo nella produzione di energia elettrica pulita e nelle soluzioni che consentono la riduzione delle emissioni, proseguendo attivamente gli sforzi per diventare neutrali dal punto di vista delle emissioni di carbonio ben prima della metà del secolo. Ma si impegna anche a trasformare il sistema energetico per renderlo più reattivo, resiliente ed efficiente. Ciò attraverso un maggiore uso delle energie rinnovabili, la digitalizzazione, la risposta alla domanda e il rafforzamento delle reti in modo che possano fungere da piattaforme e catalizzatori per clienti, città e comunità. Infine, le utility europee si impegnano ad accelerare la transizione energetica in altri settori economici offrendo elettricità competitiva come strumento di trasformazione per i trasporti, gli usi residenziali come il riscaldamento e la cucina e l’industria, la sostenibilità in tutte le parti della catena di valore, innovando con modelli di business all’avanguardia.

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>