Scenari

Incontro Snam-Gazprom per una possibile cooperazione

L’ad Alexei Miller e il numero uno della società italiana Marco Alverà si sono incontrati a Mosca per fare il punto sui rispettivi programmi

Si profila una possibile cooperazione tra il gigante dell’energia russo Gazprom e Snam sul Turkish Stream. Ne hanno discusso l’amministratore delegato dell’azienda russa Alexei Miller e il numero uno della società italiana Marco Alverà incontratisi a Mosca per fare il punto sulle rispettive attività. Più nel dettaglio Gazprom ha spiegato che le due società hanno discusso di una cooperazione “che prende in considerazione l’implementazione da parte di Gazprom del progetto Turkish Stream”. Il gruppo russo ha inoltre riferito che Alverà ha illustrato a Miller i piani di Snam di “facilitare” la creazione di nuove rotte del gas nel Mediterraneo.

PAESI EUROPEI VOGLIONO ITINERARI AFFIDABILI PER IL GAS

L’Italia importa più di un terzo del proprio fabbisogno di gas dalla Russia attraverso le infrastrutture gestite da Snam, motivo per cui questo tipo di incontri si ripete con cadenza regolare. “I partecipanti all’incontro hanno sottolineato che nei paesi europei esiste la necessità di nuovi itinerari affidabili per l’importazione del gas in un contesto di riduzione dell’estrazione propria”, riporta il colosso russo in una nota.

AUMENTA L’IMPORT VERSO L’ITALIA. A MARZO +99% AD APRILE GIÀ 7,5%

Nel 2017, Gazprom ha fornito in Italia 23,8 miliardi di metri cubi di gas. Dal 1 al 31 marzo 2018, il volume delle esportazioni di gas russo verso l’Italia è stato di 2,12 miliardi di metri cubi pari al 99% rispetto allo stesso mese dell’anno precedente: in termini assoluti si tratta di 1,06 miliardi di metri cubi in più quando i flussi si erano fermati 1,07 miliardi di metri cubi. Dal 1 al 3 aprile 2018, le consegne, secondo i dati preliminari, sono aumentate del 7,5% rispetto allo stesso periodo del 2017.