skip to Main Content

Perché l’Artico è in pericolo e non da oggi

Artico Riscaldamento

I risultati di uno studio finlandese pubblicato su Communication Earth and Environment. Il riscaldamento climatico è un serio problema

Dal 1979 a oggi, cioè in 43 anni, l’Artico ha aumentato la propria temperatura media di quattro volte. La causa? L’uomo. La fonte? Una ricerca finlandese comparsa sulla rivista Communication Earth and Environment.

I DANNI DEL RISCALDAMENTO CLIMATICO NELL’ARTICO

Vediamo i dettagli. Le nuove stime diffuse sulla regione artica sono apparse come peggiorative rispetto a quanto esaminato e previsto in precedenza dagli esperti. L’Artico si sta surriscaldando, sempre di più. Addirittura, aree come Novaya Zemlya e il mare di Barents stanno subendo un surplus di temperatura di sette punti.

Lo studio finlandese, insomma, parla a tutti noi con toni a dir poco preoccupati. Con contenuti di cui prendere atto e con i quali fare i conti. “l permafrost della regione immagazzina grandi quantità di gas serra che, se rilasciati, accelererebbe e aumenterebbero drasticamente la quantità di riscaldamento globale. Questo è considerato uno dei tanti punti di svolta nel sistema”, analizza Axios.

Serve una reazione, quindi. Perché ci sono altre zone che sono incluse in questo discorso. Nell’arcipelago norvegese delle Svalbard lo scioglimento sta procedendo a ritmi anche lì preoccupanti.

LA NECESSARIA INTESA TRANSATLANTICA

Pochi giorni fa, su questo giornale, abbiamo raccontato della necessità di un patto tra Usa ed Europa che vada oltre l’emergenza attuale. Che, come sappiamo, sta riportando indietro nel tempo rispetto al percorso della transizione energetica. Un percorso sul quale però si continua a lavorare, pur con tempi più dilatati, e che dovrà compiersi.

Un patto transatlantico per l’energia e il clima dovrebbe strutturare l’ampia agenda del settore attorno a cinque obiettivi principali e infondervi nuovo vigore. Dovrebbe porre la cooperazione su basi più solide per farla durare oltre l’attuale crisi e dovrebbe aumentare la visibilità e la credibilità globale.

Oggi, intanto, la Camera a stelle e strisce dovrebbe approvare il mega-piano climatico dell’amministrazione Biden. Che già da tempo sta mettendo i bastoni tra le ruote alle compagnie petrolifere. Sono queste le tappe da fare per la vera svolta sul clima e sull’ambiente.

 

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Start Magazine

Errore

live
Back To Top

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Start Magazine

Errore