Fact checking e fake news

A Valentina Canalini il dipartimento Reti, Energia e Infrastrutture dello studio legale Gatti Pavesi Bianchi

energia

L’ingresso di Valentina Canalini e Sofia Gentiloni Silveri rappresenta un ulteriore passo nel percorso di crescita intrapreso dallo studio anche nel settore reti, energia e infrastrutture

Nuovo acquisto in casa Gatti Pavesi Bianchi, lo studio legale italiano indipendente specializzato in diritto societario, commerciale e dei mercati finanziari con sede a Roma e Milano. Valentina Canalini è la nuova partner del gruppo e avrà la responsabilità di guidare il dipartimento Reti, Energia e Infrastrutture, coadiuvata dalla senior associate Sofia Gentiloni Silveri.

IL PERCORSO DI CANALINI

Laureata in giurisprudenza con lode presso l’Università degli Studi di Milano, ha frequentato in qualità di Visiting Scholar la University of California, Berkeley nel 2007 e ha conseguito un Dottorato di Ricerca in Diritto delle Società e dei Mercati Finanziari presso l’Università di Bologna nel 2014. Da gennaio 2017 a giugno 2018 è stata Consigliere Giuridico del Presidente del Consiglio dei Ministri, con particolare focus in materia di investimenti nei settori strategici.

L’ESPERIENZA

Valentina Canalini proviene dallo studio Gianni Origoni Grippo Cappelli & Partners ed è specializzata nei settori dell’energia, dei trasporti e delle infrastrutture, sia nell’ambito di operazioni Corporate/M&A che di Project Financing e PPP. Ha assistito clienti sia italiani che esteri nelle varie fasi di sviluppo e finanziamento di impianti energetici (produzione e stoccaggio di energia, sia da fonti rinnovabili che convenzionali) e progetti infrastrutturali (autostrade, ferrovie, ospedali etc.).

PERCORSO DI CRESCITA PER LO STUDIO GATTI PAVESI BIANCHI

L’ingresso di Valentina Canalini e Sofia Gentiloni Silveri ‘rappresenta un ulteriore passo nel percorso di crescita intrapreso dallo studio, portando ad un consolidamento delle attuali expertise nei settori dei trasporti, dell’energia e delle telecomunicazioni, permettendo un lavoro sinergico con le pratice già esistenti, tra le quali, in particolare, diritto amministrativo e finanza strutturata’, sottolineano dallo studio che supera così i 100 professionisti.