Territori

Agsm-Aim, Sboarina si prende 24 ore per scegliere

Agsm-aim

A creare i problemi maggiori è la scelta del consigliere delegato, vero ‘dominus’ della futura azienda unificata

“La decisione è difficile e il sindaco, in extremis, ha preferito prendersi altre 24 ore. Con un’insolita ‘prorog’ di un giorno, è stato infatti spostato alle 14 oggi il termine per presentare le candidature ai vertici di Agsm-Aim, la multiutility che tra 14 giorni prenderà il posto delle aziende di Verona e di Vicenza”. È quanto riporta il Corriere di Verona.

I DIFFICILI RAPPORTI TRA IL SINDACO E LA LEGA

“Federico Sboarina – prosegue il quotidiano – deve indicare tre nomi per il nuovo cda (gli altri 3 saranno indicati, entro oggi, dal sindaco di Vicenza). E la questione mette in gioco anche gli equilibri politici da qui alle elezioni 2020, soprattutto per gli altalenanti rapporti tra il sindaco e la Lega: i vertici veronesi del Carroccio sicuramente non ‘amano’ Sboarina, ma Salvini è intervenuto di persona, due volte in una settimana, per elogiare Palazzo Barbieri. Un rebus. E proprio le nomine in Agsm-Aim rischiano di complicare ancor più la situazione”.

STEFANO CASALI IN POLE PER LA PRESIDENZA

“La presidenza dovrebbe andare a Stefano Casali, di Verona Domani, e alla Lega toccherebbe un posto in cda (da assegnare ad una donna, forse l’uscente Francesca Vanzo, per rispettare le norme sulle ‘quote rosa»’). Ma a creare i problemi maggiori è la scelta del consigliere delegato, vero ‘dominus’ della futura azienda unificata. La scelta cadrà su di un tecnico, e le voci si sprecano. Secondo alcuni, l’insolita proroga di 24 ore sarebbe dovuta proprio ad una verifica sulla ‘conferibilità’ o meno dell’incarico ad uno dei candidati più forti”, ha proseguito il quotidiano

PROPOSTO TESTA PER IL COLLEGIO DEI SINDACI

“(…) Tommaso Ferrari, di Traguardi, propone Federico Testa, presidente dell’Enea ed ex deputato del Pd, per il collegio dei sindaci. Ma proprio il Pd, d’accordo con tutti i suoi parlamentari, ha presentato per lo stesso posto (dopo ore tormentate) la candidatura della commercialista Alessandra Demo”, ha concluso il quotidiano.