Sostenibilità

Exxon, Chevron e Occidental Petroleum insieme per il clima

cambiamenti climatici

Le tre major elargiranno 300 milioni di dollari all’Oil & Gas Climate Initiative che finanzia progetti volti alla riduzione delle emissioni di Co2

Tre delle più grandi compagnie petrolifere americane si sono impegnate per 300 milioni di dollari nella ricerca sulla riduzione dell’inquinamento e nella lotta ai cambiamenti climatici, unendosi a un’iniziativa industriale guidata dai rivali europei.

L’OIL & GAS CLIMATE INITIATIVE RAPPRESENTA COSÌ CIRCA IL 30% DELLA PRODUZIONE MONDIALE DI PETROLIO E GAS

Exxon Mobil Corp., Chevron Corp. e Occidental Petroleum Corp. si uniranno all’Oil & Gas Climate Initiative e contribuiranno ad espandere il fondo esistente da 1 miliardo di dollari per le iniziative di riduzione del carbonio. Con le tre società statunitensi, l’OGCI avrà 13 membri. Insieme, rappresentano circa il 30% della produzione mondiale di petrolio e gas. La mossa crea, di fatto, un fronte unito tra i più grandi nomi delle Big Oil. L’Oil & Gas Climate Initiative è stata fondata nel 2014 dai capi di BP Plc, Royal Dutch Shell Plc, Saudi Aramco e altre sette compagnie (tra cui Eni) con sede in Europa e in Asia, ma i principali produttori statunitensi si erano rifiutati di aderire. L’inversione di marcia li mette in contrasto con il presidente degli Stati Uniti Donald Trump, che sta cercando di allentare le regole che regolano le emissioni di gas serra e l’anno scorso ha deciso di tirare fuori il paese dall’ccordo sul clima di Parigi.

CHI FINANZIA IL FONDO

“Ci vorranno gli sforzi collettivi di molti nel settore energetico e nella società per sviluppare soluzioni scalabili e accessibili che saranno necessarie per affrontare i rischi del cambiamento climatico – ha detto Darren Woods, Amministratore Delegato della Exxon in una nota -.Questa duplice sfida è una delle questioni più importanti che la società e la nostra azienda devono affrontare”. Anche se i contributi non saranno pesanti – Exxon da solo prevede di spendere quest’anno circa 24 miliardi di dollari – contribuiranno a finanziare una serie crescente di investimenti in sforzi a basse emissioni. La lista include Solidia Technologies, che mira a ridurre l’inquinamento da produzione di calcestruzzo; Inventys, una società canadese che lavora sulla tecnologia di cattura del carbonio; e Achates Power, che si concentra sul risparmio di carburante.