Fact checking e fake news

Perchè Edf è crollata in Borsa

EDF

I reattori di Edf potrebbero contenere componenti non a norma. Avviate le indagini

Problemi nucleari in casa Edf. La società francese che in Italia controlla Edison ha annunciato che i suoi reattori potrebbero contenere componenti non a norma. E il titolo crolla in Borsa.

PROBLEMI AI REATTORI

Partiamo dalle cause che hanno portato al crollo di Edf in Borsa: i reattori del colosso francese potrebbero contenere componenti non a norma, secondo quanto riferito dal Corriere della Sera.

L’azienda “sta conducendo approfondite analisi per identificare tutti i componenti e i reattori coinvolti, come pure per accertare la loro idoneità al servizi”.

DEVIAZIONE DEGLI STANDARD TECNICI

Scendendo nei particolari, in base a quanto evidenziato dal fornitore di Edf, Framatome, si sarebbe verificata “una deviazione dagli standard tecnici che disciplinano la produzione di componenti dei reattori nucleari”. I difetti “riguardano sia componenti in servizio che nuovi componenti non ancora installati”.

IL CROLLO IN BORSA

A risentire della notizia è il titolo dell’azienda energetica, che ha perso il 7,3% a 10,06 euro, in quello che è il maggior calo da quasi due anni.