Territori

Enel cresce in America latina

Sale la quota capitale di Enel nella sua società elettrica sussidiaria in America Latina

Enel sale al 56,42% del capitale della controllata cilena Enel Américas S.A, società elettrica sussidiaria in America Latina, impegnata principalmente nella generazione, trasmissione e distribuzione di elettricità in Colombia, Perù, Brasile e Argentina.

L’incremento, dal precedente 51,8%, è stato possibile grazie a due operazioni di share swap (le “Operazioni di Share Swap”) stipulate con un istituto finanziario nell’ottobre 2018 per acquisire fino a un massimo del 5% del capitale di Enel Américas, come annunciato a suo tempo al mercato.

In base a quanto previsto dalle Operazioni di Share Swap, Enel ha acquisito:

  • 1.707.765.225 azioni ordinarie di Enel Américas,
  • 18.931.352 American depositary shares (“ADS”) di Enel Américas, ciascuna delle quali è equivalente a 50 delle suddette azioni ordinarie.

Tutte queste azioni rappresentano complessivamente il 4,62% del capitale di Enel Américas.
Il corrispettivo pagato per le azioni ordinarie e le ADS di cui sopra, in linea con le Operazioni di Share Swap, è pari rispettivamente a circa 198 miliardi di pesos cileni (116 pesos cileni per azione) e 164,7 milioni di dollari USA (8,7 dollari USA per ADS), per un totale di circa 412 milioni di euro ([1]).

Il corrispettivo pagato da Enel nell’ambito delle Operazioni di Share Swap è stato finanziato dai flussi di cassa della gestione corrente.
L’operazione di share swap sulle azioni ordinarie di Enel Américas prosegue, tenuto conto dell’iniziale obiettivo di incrementare la partecipazione fino al 5% del relativo capitale.