Sostenibilità

Crediti energy da fonti rinnovabili: WRM Group chiude prima operazione in Italia

WRM Group ha acquisito un portafoglio di crediti deteriorati derivanti da contratti di leasing e di prestiti a medio-lungo termine 

WRM Group, società guidata da Raffaele Mincione, ha acquisito un portafoglio di crediti deteriorati derivanti da contratti di leasing e di prestiti a medio-lungo termine da Mediocredito Italiano Spa. Si tratta della prima operazione di questo genere che viene chiusa in Italia: i crediti, aventi un Gross Book Value di circa 180 milioni di euro, sono garantiti da impianti fotovoltaici per una capacità complessiva di oltre MWp 85, su un totale di 74 stabilimenti.

L’investimento in NPL e in energie rinnovabili rientra nella strategia espansiva del gruppo WRM,  che punta a generare valore supportando nel contempo le imprese italiane.

Il finanziamento del debito per l’acquisizione è stato sottoscritto da Archmore IDP (la piattaforma di debito infrastrutturale gestita da UBS AM) e da Glennmont REBS (la piattaforma di debito per l’energia rinnovabile gestita da Glennmont Partners).

La gestione del portafoglio crediti sarà affidata a Banca Finint Group, attraverso Securitisation Services, in qualità di master servicer, e a Green Vir Srl. in qualità di special servicer.