Territori

Eni, quanto produrrà il giacimento Zohr dell’Egitto nel 2019

Zohr

L’Egitto è a lavoro per raggiungere il picco di produzione del  giacimneto Zohr scoperto da Eni

Scoperto nel 2015 ed entrato in produzione in tempo record, a dicembre 2017, il giacimneto Zohr ha raggiunto una produzione giornaliera di 2,1 miliardi di piedi cubi, secondo i dati del Governo egiziano e dovrebbe raggiungere il suo picco entro la fine del 2019.

L’Egitto, come riporta Reuters, sta lavorando “per accelerare e portare la produzione di Zohr al massimo di oltre 3 miliardi di metri cubi…nel corso del 2019”, ha affermato il ministro del Petrolio egiziano, Tarek El Molla, nel corso di un forum sull’energia a Il Cairo.

L’attuale livello di produzione del giacimento, il cui 50% è detenuto da Eni, è stato ottenuto grazie all’avvio della quinta unità produttiva (T4) dell’impianto a terra, 8 pozzi in produzione e un nuovo gasdotto sottomarino da 30 pollici di diametro e 218 chilometri di lunghezza commissionato lo scorso mese.