Fact checking e fake news

Italgas lancia una nuova emissione obbligazionaria

italgas

A tasso fisso “dual tranche” a 7 e 12 anni e avvia un’offerta di riacquisto di un ammontare fino a Euro 300 milioni dei propri titoli 2022 e 2024

Italgas (rating BBB+ per Fitch, Baa2 per Moody’s) ha lanciato questa mattina sul mercato una nuova emissione obbligazionaria “dual tranche” a tasso fisso con scadenze a 7 e 12 anni, di 500 milioni di euro cadauna. Lo comunica una nota della stessa azienda. Il collocamento, rivolto ai soli investitori istituzionali, è organizzato e diretto, in qualità di Joint Bookrunners da BNP Paribas, J.P. Morgan Securities plc, Unicredit Bank AG, Intesa Sanpaolo S.p.A., Crédit Agricole CIB, Goldman Sachs International, Mediobanca S.p.A e Morgan Stanley.

Contestualmente è stata avviata questa mattina un’offerta di acquisto (Tender Offer) rivolta ai portatori dei seguenti titoli obbligazionari emessi da Italgas S.p.A. a valere sul proprio programma Euro Medium Term Note:

750.000.000 euro 0,500%, in scadenza il 19 gennaio 2022, di cui tuttora in circolazione titoli per un ammontare nominale pari a €268.360.000 (XS1551917245); 650.000.000 euro 1,125%, in scadenza il 14 marzo 2024, di cui tuttora in circolazione titoli per un ammontare nominale pari a €480.945.000 (XS1578294081).

L’importo accettato sarà definito da Italgas tenendo conto dell’ammontare massimo dell’offerta di riacquisto fissato a 300.000.000 euro e secondo i termini e le condizioni contenuti nel Tender Offer Memorandum datato 5 febbraio 2021, soggetto alle limitazioni all’offerta e alla distribuzione applicabili.

L’avviso del lancio della Tender Offer è consultabile sul sito della Borsa del Lussemburgo al link www.bourse.lu. BNP Paribas, J.P. Morgan AG e Unicredit Bank AG agiscono in qualità di Dealer Managers. Gli esiti dell’operazione saranno comunicati al mercato nei prossimi giorni. Italgas regolerà l’intero importo per cassa. Le suddette operazioni sono coerenti con la strategia di Italgas di ottimizzazione della propria struttura del debito ed estendono la durata media del portafoglio obbligazionario della Società, ha concluso la nota della società.