Energie del futuro

Cosa ha detto l’americano John Bolton sul Nord Stream 2

Le ultime dichiarazioni a stelle e strisce contro la realizzazione del gasdotto Nord Stream 2

Usa vs Nord Stream 2, ancora una volta. Questa volta a prendere la parola è il consigliere per la sicurezza nazionale statunitense, John Bolton, che in occasione della sua visita ufficiale a Kiev, ha sostenuto che il Nord Stream 2, l’infrastruttura che dovrebbe collegare Russia e Germania, bypassando l’Ucraina, mette a rischio l’indipendenza dei paesi.

“Essere eccessivamente dipendenti da un unico fornitore di energia mette a rischio l’indipendenza di un paese”, ha detto il funzionario statunitense, sottolineando la necessità di massimizzare la diversificazione in questo ambito.

Le dichiarazioni di Bolton non stupiscono, però. Non è la prima volta che gli Stati Uniti esprimano il loro disappunto in merito alla costruzione del gasdotto Nord Stream 2. Disappunto che non è servito per fermare Germania e Russia: la costruzione del gasdotto 2 è iniziata in territorio tedesco nel maggio 2018.

L’infrastrttura, una volta completata, fornirà circa 55 miliardi di metri cubi di gas naturale.