Territori

Metanizzazione Sardegna, Italgas avvia lavori nel Bacino 27

metanizzazione

Italgas avvia metanizzazione Sardegna da Sanluri, uno dei comuni del Bacino 27

Italgas ha avviato i lavori per la metanizzazione della Sardegna: la società ha aperto i cantieri per la costruzione delle reti di distribuzione del gas nel “Bacino 27” dell’isola, dopo aver visionato i progetti esistenti (appartenenti a Fontenergia 27, acquisita lo scorso febbraio), “ampliandoli e adeguandoli ai propri standard”.

I LAVORI

Attualmente, i lavori sono iniziati a Sanluri (SU), ma in poche settimane saranno interessati dal processo di metanizzazione anche i comuni di Furtei, Guasila, Samassi, Samatzai, Segariu, Serramanna e Serrenti. La società poserà 191 km di tubazioni stradali. La fine dei lavori dovrebbe essere fissata per il 2020.

ITALGAS DISTRIBUIRA’ METANO

Nel “Bacino 27” Italgas conta di “distribuire direttamente il metano, senza passare per un iniziale esercizio a Gpl”. Questo, rileva l’azienda, “grazie all’utilizzo del gas naturale in forma liquida (Gnl) da riportare allo stato gassoso prima di essere immesso in rete”. Italgas rimarca poi che quelle che sta realizzando nell’isola “saranno reti all’avanguardia costruite con le migliori soluzioni offerte oggi dalla tecnologia: digitalizzazione delle reti, contatori intelligenti e utilizzo diffuso della fibra per la trasmissione dei dati consentiranno una efficace gestione dell’infrastruttura e soprattutto un elevato livello di qualità del servizio offerto”.