Sostenibilità

Nissan Italia spinge per la mobilità sostenibile

NIssan

Nissan provvederà ad installare, gratuitamente, nel garage del cliente una wallbox di ricarica in caso di acquisto di una Leaf

Il nuovo CEO di Nissan, Makoto Uchida lo aveva promesso qualche mese fa, prima della pandemia: rilanciare l’azienda e dimostrare al consiglio di essere in grado di accelerare la riduzione dei costi e ricostruire i profitti del colosso, oltre che quella di mettere al giusto posto la partnership con Renault. Ora la casa automobilista ha voltato pagina e ha “presentato il nuovo logo del brand nipponico. Il marchio è racchiuso in una grafica che rimanda al sole”, come si legge sul Corsera.

ARIYA IL NUOVO CHE AVANZA

Il nuovo corso del brand nipponico è racchiuso nel nuovo Suv elettrico battezzato Ariya: sarà infatti il primo modello dotato del nuovo logo a partire dal 2021. Ariya è “più autonoma, più elettrica e più connessa”, aveva dichiarato il Chief Operating Officer di Nissan Ashwani Gupta al momento della presentazione del nuovo modello a luglio. Il riferimento è a Leaf, la berlina elettrica prodotta da Nissan dal 2010: da allora ne sono state vendute quasi mezzo milione di unità. Nissan Ariya sarà disponibile in cinque versioni diverse, con uno o due motori indipendenti e batterie da 63 o 87 kWh, per un’autonomia di marcia che varia dai 340 e i 500 chilometri. La versione Performance raggiunge i 100 chilometri orari in 5,1 secondi. Le batterie sono localizzate sotto il pavimento dell’auto per una migliore distribuzione del peso, e possono essere ricaricate anche in trenta minuti.

IN RAMPA I NUOVI MODELLI

Sulla rampa di lancio anche i nuovi Qashqai e X-Trail. “Un piano di trasformazione presentato nonostante la perdita di 6 miliardi euro registrata nell’ultimo bilancio, per sottolineare il rapporto consolidato con l’alleato Renault, dopo l’arrivo del ceo Luca de Meo. Tutti i partner dell’alleanza Nissan/Renault/Mitsubishi hanno precisato che vogliono ripartire le loro responsabilità per ottimizzare la loro unione, abbassando i costi”, sottolinea il Corsera.

L’INIZIATIVA DI NISSAN ITALIA

Intanto, la “filiale romana di Nissan vuole promuovere la mobilità elettrica nel nostro Paese, attivando, dal 1 ottobre, una nuova iniziativa: la Leaf potrà essere provata per 48 ore, attraverso un call center si potrà fissare l’appuntamento per il ritiro dell’auto presso la concessionaria più vicina. Se sarà effettuato l’acquisto, Nissan provvederà ad installare, gratuitamente, nel garage del cliente una wallbox di ricarica e, con l’App Nissan Charge, si potrà accedere a 9 mila colonnine sparse lungo lo Stivale”.