Fact checking e fake news

Norvegia: Investimenti nel petrolio e nel gas in crescita nel 2018

Norvegia

Aumenti anche nel 2019 ma lo scorso anno, secondo l’Associazione norvegese del petrolio e del gas, si sarebbe raggiunto il picco

Gli investimenti totali in petrolio e gas in Norvegia aumenteranno di nuovo anche nel 2019, ma è nel 2018 che probabilmente si raggiungerà il picco sulla piattaforma continentale norvegese, dato che gli investimenti sono previsti in calo almeno dal 2020 al 2023. A comunicare le previsioni l’Associazione norvegese del petrolio e del gas, NOG.

IN CALO GLI INVESTIMENTI DOPO IL 2019 E ALMENO FINO AL 2023

Secondo l’associazione di settore, gli investimenti totali passeranno da circa 18,64 miliardi di dollari (160 miliardi di corone norvegesi) nel 2018 a 21,5 miliardi di dollari (184,5 miliardi di corone) nel 2019. Negli anni 2020 e 2021, sempre secondo NOG, gli investimenti nell’industria norvegese del petrolio e del gas saranno superiori a quelli del 2018, ma inferiori alle proiezioni per il 2019. Dopo il 2019, infatti, gli investimenti scenderanno gradualmente fino a raggiungere 16,5 miliardi di dollari (141,5 miliardi di corone) nel 2023, ha sottolineato NOG. Il previsto salto di investimenti nel 2019 rispetto ai livelli del 2018 deriverebbe da una maggiore concorrenza che renderà più redditizi i progetti, e da alcuni spostamenti di budget dal 2018 al 2019.

LA CADUTA DEL PREZZO DEL PETROLIO NON CAMBIERÀ SIGNIFICATIVAMENTE GLI INVESTIMENTI

Le previsioni di investimento si basano su un sondaggio tra le aziende condotto prima del forte calo dei prezzi del petrolio dopo l’ottobre dello scorso anno, ma secondo il capo dell’associazione Karl Eirik Schjoett-Pedersen, la caduta del prezzo del petrolio non cambierà significativamente gli investimenti perché le aziende hanno lavorato per pianificare e progettare progetti in grado di essere portati avanti anche con un basso prezzo del petrolio.