Territori

Nuova importante scoperta a gas nel Mediterraneo Orientale

gas

La compagnia greca Energean ha annunciato la scoperto di riserve tra i 28 e i 42 miliardi di metri cubi di gas nel giacimento di israeliano, Karish North.

La compagnia di esplorazione e produzione del gas greca Energean Oil and Gas ha annunciato di aver scoperto una riserva compresa tra i 28 e i 42 miliardi di metri cubi di gas naturale nel giacimento di gas offshore israeliano, Karish North. A riferirlo è stata la stessa azienda in una nota specificando che si tratta della seconda scoperta all’interno del medesimo giacimento dove in precedenza erano stati rinvenute riserve per 45 miliardi di metri cubi di gas.

RISERVE PIÙ PICCOLE DI TAMAR E LEVIATHAN

Energean ha spiegato trattarsi di una riserva molto più piccola di quelle trovate nei giacimenti di Tamar (281 miliardi di metri cubi) e di Leviathan (605 miliardi di metri cubi), ma tuttavia abbastanza consistente da permettere ad Energean di diventare un attore competitivo nel mercato energetico israeliano.

GIÀ FIRMATO UN CONTRATTO PER VENDERE 5,5 MILIARDI DI METRI CUBI DI QUESTA NUOVA RISORSA

Le attività esplorative nella zona erano cominciato lo scorso 15 marzo raggiungendo una profondità di 4.880 metri. Un’ulteriore valutazione verrà fatta dalla compagnia per perfezionare ulteriormente il potenziale delle risorse della scoperta. “Stiamo costruendo la Fpso Energean Power con capacità inutilizzata, che ci consentirà di sviluppare rapidamente, in sicurezza ed economicamente sia il Nord Karish che le scoperte future. Abbiamo già firmato un contratto per vendere 5,5 miliardi di metri cubi di questa nuova risorsa, e la nostra strategia è ora quella di garantire il trasferimento per i volumi rimanenti. Continuiamo a vedere una forte domanda per il nostro gas, che riteniamo sarà supportato dall’annuncio di oggi”, ha dichiarato l’amministratore delegato di Energean, Mathios Rigas.