skip to Main Content

Per Goldman Sachs petrolio a 90 dollari se l’inverno sarà più freddo del normale

Petrolio

L’inasprimento delle forniture di gas in Europa aumenterà la domanda di petrolio come alternativa in un momento in cui la produzione globale di greggio è limitata

Il petrolio potrebbe raggiungere i 90 dollari al barile se l’inverno in arrivo nell’emisfero settentrionale si dovesse mostrare più freddo del normale. Lo ha affermato Jeff Currie, capo globale della ricerca sulle materie prime presso Goldman Sachs Group Inc.

PREVISIONI IN RIALZO DI 10 DOLLARI

Secondo quanto riporta Bloomberg tale aumento sarebbe di 10 dollari in più rispetto alle attuali previsioni della banca e sarebbe accompagnato da un periodo prolungato di alti prezzi del gas naturale che hanno già avuto conseguenze disastrose per i fornitori di energia del Regno Unito.

AUMENTO PREZZI GAS POTREBBE AUMENTARE LA DOMANDA DI PETROLIO

L’inasprimento delle forniture di gas in Europa aumenterà la domanda di petrolio come alternativa in un momento in cui la produzione globale di greggio è limitata, ha detto Currie durante un’intervista a Bloomberg Television. Le interruzioni post-uragano nel Golfo del Messico degli Stati Uniti sono state tra i fattori mondiali che ha citato.

Back To Top