Fact checking e fake news

I consumi petroliferi Italiani? In calo nel 2018

ansa - pompa di benzina - Un benzinaio alla pompa di benzina, riceve un biglietto da 100 euro per il pagamento del carburante da un cliente, 12 marzo 2012 a Pisa. ANSA/FRANCO SILVI

I dati e le stime di Unione petrolifera per il mese di gennaio

Calano i consumi petroliferi italiani (-0,8%) e cala la domanda dei carburanti (-1,1%) a gennaio. È quanto rileva Unione petrolifera nelle stime provvisorie del bollettino mensile. Lo scorso mese, infatti, i consumi petroliferi italiani sono ammontati a circa 4,6 milioni di tonnellate, con un decremento di 36mila tonnellate rispetto allo stesso mese del 2017. La domanda totale di carburanti (benzina + gasolio) è risultata pari a circa 2,3 milioni di tonnellate, di cui 0,5 milioni di benzina e 1,8 milioni di gasolio, con un decremento di 25mila tonnellate sempre rispetto allo stesso mese del 2017.

auto elettrichePer quanto riguarda i prodotti per autotrazione, con un giorno lavorativo in più, la benzina nel complesso ha mostrato un decremento del 2,9% (-16.000 tonnellate) rispetto a gennaio 2017 e il gasolio autotrazione dello 0,5% (-9.000 tonnellate). Le vendite sulla rete di benzina nel mese di gennaio hanno segnato un decremento del 3,2% mentre quelle di gasolio un incremento dello 0,9%. Nello stesso periodo le immatricolazioni di autovetture nuove sono aumentate del 3,4%, con quelle diesel che hanno rappresentato il 55% del totale (era il 54,8% nel gennaio 2017), mentre quelle di benzina il 32,8%. Quanto alle altre alimentazioni, sale il peso delle ibride al 4%; stabile quello del metano all’1,8% e delle elettriche allo 0,1%, mentre scende lievemente quello del gpl al 6,3%.