Scenari

Petrolio, import Stati Uniti dall’OPEC precipitano ai minimi dal 1973

Petrolio

Le importazioni totali di petrolio americano sono diminuite del 42% dal loro picco nel 2005 e sono state in media di 5,9 milioni di barili al giorno nel 2020

I tagli alla produzione di OPEC+, la minore domanda complessiva di petrolio e il calo della domanda di greggi più leggeri di provenienza estera hanno portato nel 2020 le più basse importazioni annuali di greggio americano dall’OPEC dal 1973. è quanto emerge dalla ‘This Week in Petroleum’ dell’Energy Information Administration.

IMPORTAZIONI A 816 MILA BARILI

L’anno scorso, le importazioni di petrolio dagli Stati Uniti dai produttori dell’OPEC sono state in media di soli 816.000 barili al giorno (b/g), ha stimato l’EIA. I tagli alla produzione OPEC+ e gli sforzi deliberati dell’Arabia Saudita per ridurre le spedizioni verso gli Stati Uniti, hanno avuto un ruolo nelle importazioni di petrolio americano dall’OPEC, ai minimi record dell’anno scorso.

DOMANDA IN CALO PER LE QUALITA’ LEGGERE USA

L’altro motivo chiave è la crescente produzione di petrolio degli Stati Uniti negli ultimi anni – che ha reso l’America il primo produttore mondiale di petrolio – per lo più di qualità leggera e media: la domanda di tali qualità dall’OPEC o da altre parti del mondo è infatti diminuita in modo significativo dal 2005.

Mentre le importazioni di petrolio dall’OPEC hanno toccato il minimo storico, gli acquisti statunitensi di greggio pesante canadese sono aumentati e continuano a rimanere elevati, hanno mostrato i dati dell’EIA.

ELEVATE LE IMPORTAZIONI USA DA MEMBRI NON OPEC

Le importazioni americane da membri non OPEC, in particolare dal Canada, sono rimaste relativamente elevate nonostante l’aumento della produzione di petrolio interna, a causa della grande varietà di petrolio canadese che la zona shale statunitense non produce.

Tra il 2005 e il 2020, le importazioni di petrolio greggio dagli Stati Uniti dal Canada sono più che raddoppiate, raggiungendo una media di 3,6 milioni di barili al giorno. Di conseguenza, la quota del Canada sul totale delle importazioni di petrolio greggio dagli Stati Uniti è aumentata e ha raggiunto una quota record del 61% lo scorso anno, ha detto l’EIA.

“Le importazioni di petrolio greggio degli Stati Uniti relativamente stabili dal Canada sono per lo più il risultato di tendenze a lungo termine nella produzione di petrolio greggio del Canada e nell’economia della raffinazione”, ha detto l’EIA.

IMPORT IN CALO DEL 42%

Le importazioni totali di petrolio americano sono diminuite del 42% dal loro picco nel 2005 e sono state in media di 5,9 milioni di barili al giorno nel 2020, il livello più basso dal 1991, secondo i dati dell’EIA.