Fact checking e fake news

Al via il bando per la ricerca del nuovo ad di Rse

Attività di ricerca nel centro Rse di Piacenza. ANSA/UFFICIO STAMPA RSE +++EDITORIAL USE ONLY - NO SALES+++

Necessaria la approfondita conoscenza delle procedure e dei meccanismi per l’accesso ed il conseguimento di fonti di finanziamento nazionali e comunitarie per attività di ricerca

Entro e non oltre il 13 gennaio 2019 è possibile presentare le candidature per la nomina dell’Amministratore Delegato della società RSE S.p.A. È l’avviso comparso sul sito del Gse.

DI COSA SI OCCUPA RSE

La società Ricerca sul Sistema Energetico – RSE S.p.A. è la società per azioni, con Sede legale in Milano, controllata dal Gestore dei Servizi Energetici – GSE S.p.A., deputata allo sviluppo di attività di ricerca nel settore energetico, con particolare riferimento ai progetti strategici nazionali.

I REQUISITI CHE DEVONO POSSEDERE I CANDIDATI

“In merito alla composizione del Consiglio di Amministrazione della RSE S.p.A., si intende procedere alla acquisizione di candidature per la individuazione del Consigliere cui attribuire il ruolo di Amministratore Delegato – si legge nel bando -. Il candidato ideale, in possesso dei requisiti di onorabilità, professionalità e competenza previsti dalla normativa vigente per i componenti dei Consigli di Amministrazione delle Società partecipate dallo Stato, dovrà aver maturato una significativa esperienza professionale attraverso lo svolgimento di funzioni dirigenziali, presso soggetti pubblici o privati operanti in settori coincidenti o comunque affini a quello di operatività della RSE S.p.A., che abbiano comportato la gestione di risorse umane e finanziarie, ovvero attività professionali, o di docenza nei ruoli delle università, in ambiti o materie funzionali all’attività della RSE S.p.A. (cfr. l’art. 12 dello Statuto sociale della RSE S.p.A.)”.

FONDAMENTALE CONOSCERE FONTI DI FINANZIAMENTO NAZIONALI E COMUNITARIE PER ATTIVITÀ DI RICERCAenergivore

Ai fini della considerazione della candidatura, si legge ancora nel bando “è necessaria la approfondita conoscenza delle procedure e dei meccanismi per l’accesso ed il conseguimento di fonti di finanziamento nazionali e comunitarie per attività di ricerca, preferibilmente acquisita attraverso la partecipazione alla gestione dei relativi progetti. Il trattamento economico sarà definito sulla base delle vigenti norme di riferimento”.

LE CANDIDATURE ENTRO IL 13 GENNAIO

Infine, la candidatura potrà essere avanzata mediante invio di una lettera di presentazione del profilo professionale, che dia conto delle motivazioni personali al conseguimento dell’incarico, con allegato il Curicculum entro e non oltre il 13 gennaio 2019.