Territori

Saudi Aramco, Yasir al-Rumayyan è il nuovo Presidente

Yasir al-Rumayyan è il nuovo Presidente di Saudi Aramco. Sostituirà il ministro dell’energia Khalif Al Falih

Cambio di guardia in casa Saudi Aramco, in vista della quotazione in Borsa della società petrolifera. Il nuovo Presidente è Yasir al-Rumayyan, Governatore e membro del consiglio di amministrazione del Fondo di investimento pubblico (PIF) dell’Arabia Saudita e, tra le altre cose, consigliere di amministrazione di SoftBank Group Corp e membro del consiglio di amministrazione, in Uber Technologies.

Yasir al-Rumayyan sostituirà Khalif Al Falih, presidente di Aramco dal 2015. Al Falih resta ministro dell’energia e capo della delegazione saudita presso l’Organizzazione dei Paesi esportatori di petrolio,Opec.

L’avvicendamento sembra essere dovuto alla volontà del  principe ereditario Mohammed Bin Salman di accelerare sull’Ipo del colosso petrolifero. La quotazione in borsa è stata bloccata lo scorso anno, ma il progetto sembra essere tornato ad essere prioritario, dopo, come riporta Bloomberg, che Aramco ha completato una vendita di obbligazioni da 12 miliardi di dollari ad aprile.

Khalid Al Falih, su Twitter, ha espresso il suo augurio per il successore: “Mi congratulo con Sua Eccellenza Mr. Yasser Othman Al-Rumayyan, Governatore del Fondo per gli investimenti pubblici, per la sua nomina a Presidente del Consiglio di amministrazione di Saudi Aramco, che rappresenta un passo importante per preparare l’azienda all’offerta pubblica, augurandogli ogni successo”.