skip to Main Content

Sergio Marchionne: prima dell’auto elettrica pensiamo a energie rinnovabili

Batterie

Prima di forzare l’introduzione dell’auto elettrica, i Governi dovrebbero risolvere il problema di come produrre l’energia da fonti pulite e rinnovabili

 

L’auto elettrica potrebbe essere la tecnologia per abbattere le emissioni del settore mobilità, ma per ora è “un’arma a doppio taglio”. Ne è convinto l’amministratore delegato di Fca, Sergio Marchionne, che a Rovereto (Tn), durante la lectio magistralis per la Laurea Honoris Causa in Ingegneria Meccatronica conferitagli dall’Università di Trento, ha affermato: “Forzare l’introduzione dell’elettrico su scala globale, senza prima risolvere il problema di come produrre l’energia da fonti pulite e rinnovabili, rappresenta una minaccia all’esistenza stessa del nostro pianeta”. 

“Quella dell’elettrico e’ un’operazione che va fatta senza imposizioni di legge e continuando nel frattempo a sfruttare i benefici delle altre tecnologie disponibili, in modo combinato”, ha aggiunto Sergio Marchionne. “E’ certamente più utile concentrarsi sui miglioramenti dei motori tradizionali e lavorare alla diffusione di carburanti alternativi, soprattutto il metano, che per la sua origine e le sue qualità è oggi il più virtuoso e più pulito in termini di emissioni“.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Start Magazine

Errore

Back To Top

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Start Magazine

Errore