Advertisement vai al contenuto principale
Come Sarà Il Mondo Dell'energia Nel 2030?

Stellantis fonderà un nuovo marchio low-cost per competere con Tesla e le cinesi

Il gruppo Stellantis punta sulla creazione di un brand di automobili elettriche low-cost, in collaborazione con Leapmotor. I dettagli del piano
Stellantis darà vita a un nuovo marchio low-cost per recuperare terreno sulle automobili elettriche. La competizione in Europa, Nord America e Cina si fa sempre più dura e il gruppo ha annunciato che darà vita a un nuovo brand di Ev dedicato a persone “attente ai costi che desiderano la migliore tecnologia nei loro prodotti”. Il lancio avverrà il prossimo anno in Europa, per poi espandersi agli altri mercati. Tutti i dettagli del piano di Stellantis.

IL PIANO ELETTRICO DI STELLANTIS

Nel 2024 Stellantis lancerà un nuovo marchio che produrrà modelli elettrici low-cost creando una joint venture con Leapmotor. Il 51% della nuova realtà sarà in mano a Jeep. La capogruppo sta vivendo una nuova giovinezza grazie alla Avenger, che insieme a Citroen Ami, Peugeot E-208, e Fiat New 500e ha contribuito a far aumentare del 37% le vendite globali di Ev del gruppo.

L’obiettivo della creazione del nuovo brand è ridurre i prezzi per competere con Tesla e le concorrenti cinesi. Per realizzarlo si servirà della collaborazione dell’azienda cinese di cui ha acquisito il 21% per 1,6 miliardi di dollari.

Il nuovo marchio sarà rivolto a acquirenti “attenti ai costi che vogliono la migliore tecnologia nei loro prodotti”, ha affermato Natalie Knight, CFO dell’azienda durante la presentazione dei risultati economici del terzo trimestre.

L’ingresso in Leapmotor permetterà al gruppo di sfruttare la tecnologia della cinese per creare “soluzioni di mobilità a prezzi accessibili per i clienti di tutto il mondo”, ha aggiunto Knight.

E-C3 IL PRIMO PASSO DI STELLANTIS NEL FUTURO ELETTRICO LOW-COST

Attualmente il titolo di automobile elettrica più economica in Europa spetta alla Dacia Spring. La vettura del gruppo Renault parte da un prezzo di listino di 19.990 euro e assicura un’autonomia di 230 chilometri. Un altro dei rivali più pericolosi delle nuove Stellantis low-cost è la MG4, prezzata 30.609 euro. Infatti, il modello lanciato alla fine dell’anno scorso si è guadagnato i primi posti nelle classifiche di vendite europee, diventando addirittura il terzo veicolo più venduto in Spagna dietro la Tesla Model 3 y Model Y.

Per distinguersi dagli altri il quindicesimo marchio Stellantis punterà su agilità e rapidità, che caratterizzano il partner Leapmotor, per rubare lo scettro alla Dacia e diventare leader di settore. La nuova e-C3 elettrica, lanciata due settimane fa da Citroen, rappresenta un primo tassello del piano elettrico del gruppo. Non a caso, Stellantis ha definito la vettura “la prima auto elettrica europea a prezzi accessibili”, con un prezzo di partenza di 23.000 dollari.

IL RUOLO DELLE PIATTAFORME

Knight ha sottolineato che “i mercati faranno quello che fanno”, ma la nuova e-C3 “segna un nuovo capitolo” per il marchio Citroen. La vettura è alimentata da una batteria LFP da 44 KWh e ha una portata WLTP fino a 320 km. Il modello sarà costruito utilizzando una versione della piattaforma “Smart Car” di Stellantis, attualmente utilizzata in India, che abbatte i costi di produzione.

La stessa CFO ha confermato che il “platform thinking” è una delle basi per abbassare la spesa per le aziende e quindi il prezzo finale delle automobili.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Abilita JavaScript nel browser per completare questo modulo.

Rispettiamo la tua privacy, non ti invieremo SPAM e non passiamo la tua email a Terzi

Torna su