skip to Main Content

Transizione energetica: investitore di stato cinese elimina carbone dalle sue attività

Carbone

A fare come State Development & Investment Corporation anche l’austriaca Uniqa e la spagnola Mapfre


La rivoluzione energetica della Cina passa anche dal grande investitore statale State Development & Investment Corporation che ha deciso di  eliminerà completamente il carbone dalle sue attività, secondo quanto riportato da Qualenergia.it.

Il gruppo finanziario, che gestisce un patrimonio superiore a 1.400 miliardi di dollari, ha deciso di scommettere sullo sviluppo di nuovi settori industriali, come quello delle fonti rinnovabili, dell’accumulo energetico e dei bio-combustibili.

La State Development & Investment Corporation non è l’unica ad aver fatto questa scelta. Uscendo dai confini cinesi, infatti, anche due compagnie assicurative europee, l’austriaca Uniqa e la spagnola Mapfre hanno deciso di bandire il carbone, come annunciato dall’Institute for Energy Economics and Financial Analysis.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Start Magazine

Errore

Gyc

Back To Top

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Start Magazine

Errore