Sostenibilità

Usa, in arrivo 260 mld di dollari per la transizione energetica

Biden

Gli incentivi per gli acquirenti di veicoli elettrici sono particolarmente generosi: gli acquirenti possono richiedere un credito fino a 12.500 dollari

Gli Usa stanno cominciando a fare sul serio nella transizione energetica: in questi giorni la commissione Finanze della Camera ha votato il via libera alla proposta di legge sul credito d’imposta per l’energia pulita dal 260 miliardi di dollari. Il provvedimento potrà quindi avanzare anche in Senato, secondo quanto riferisce Bloomberg.

COSA PREVEDE LA PROPOSTA USA

Il disegno di legge, che include 31,6 miliardi di dollari di incentivi per gli acquirenti di veicoli elettrici, cerca di consolidare i crediti d’imposta per le energie rinnovabili, inclusi gli incentivi per qualsiasi fonte di energia priva di emissioni di carbonio. Si rivolge a tutti nella catena di approvvigionamento, dagli investitori in progetti di generazione di elettricità alle famiglie, offrendo incentivi per il miglioramento dell’efficienza energetica delle case e agevolazioni fiscali sui combustibili puliti.

Gli incentivi per gli acquirenti di veicoli elettrici sono particolarmente generosi: gli acquirenti possono richiedere un credito fino a 12.500 dollari per un’auto che è stata assemblata negli Stati Uniti presso un’azienda i cui lavoratori sono sindacalizzati e il cui prezzo è fino a 80.000 dollari.

La legislazione fa parte del piano da 4 trilioni di dollari dell’amministrazione Biden che include anche l’energia verde e 174 miliardi di dollari in investimenti relativi ai veicoli elettrici.