skip to Main Content

Via libera accordo Giordania-Iraq su una doppia pipeline per gas e petrolio

Gasdotti

Le condutture si snoderanno tra la città irachena di Basra e il porto di Aqaba per 1.680 km. L’accordo quadro dovrebbe essere firmato a breve tra i ministeri del Petrolio e dell’Energia dei due paesi

La Giordania ha dato il via libera un accordo con l’Iraq per la costruzione di una doppia conduttura per il trasporto di petrolio e gas dalla città irpetrolio usaachena di Basra al porto di Aqaba che contribuirà a soddisfare il fabbisogno energetico della Giordania e a generare entrate per entrambi i paesi. Le condutture gemelle saranno lunghe complessivamente 1.680 km. L’accordo quadro dovrebbe essere firmato tra il ministero del petrolio iracheno e il ministero dell’Energia e delle risorse minerarie della Giordania entro breve.

L’Iraq prevede di pompare 1 milione di barili di petrolio al giorno oltre a 258 milioni di metri cubi di gas. La Giordania richiede 150mila barili di petrolio al giorno per soddisfare il suo fabbisogno energetico e prevede di esportare i rimanenti attraverso Aqaba, generando circa 3 miliardi di dollari l’anno in entrate per il paese. Prima dell’ascesa dell’Isis, l’Iraq era il principale mercato di esportazione del Regno Unito con circa 1,2 miliardi di dollari all’anno, secondo le statistiche del Fondo Monetario Internazionale.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Start Magazine

Errore

live
Back To Top

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Start Magazine

Errore