Fact checking e fake news

Tap, il premier Conte pronto a chiarire la posizione del governo

Il presidente del Consiglio era atteso in Aula alla Camera per rispondere a un’interrogazione di Forza Italia sul gasdotto Trans Adriatico (Tap), poi rinviata. Interrogazione che Start Magazine ha visto in anteprima Chiarire quale sia “la linea dell’esecutivo in merito alla realizzazione del gasdotto Trans Adriatico (Tap)” e quali siano “le iniziative che si intendono adottare” tenendo presente che la “mancata realizzazione dell’infrastruttura potrebbe causare un aggravio dei costi delle bollette per le famiglie” e “un’occasione persa per lo sviluppo

Read More...

Fact checking e fake news

Tutti i numeri di Noc, la compagnia petrolifera libica

A luglio 2018, i ricavi si sono attestati a ben 13,8 miliardi di dollari, già 800 milioni in più rispetto all’intero 2017

Read More...

Fact checking e fake news

L’abbaglio della ministra Lezzi su Tap

La titolare del dicastero del Mezzogiorno cita i russi di Gazprom tra i proprietari del gasdotto. Ma si tratta di una fake news Tap è completo al 77% sull’intero tracciato e al 91% se si considerano solo Grecia e Albania, circa 700 km di tubi dei 765 km complessivi previsti nei due Paesi. Sono alcuni dei dati e dei numeri aggiornati, comunicati dalla società Trans Adriatic Pipeline sul proprio sito. ITALIA PAESE UE CON MAGGIOR CONSUMO GAS. CON TAP SODDISFATTE

Read More...

Fact checking e fake news

Ecco le novità del decreto rinnovabili

L’arrivo dei primi bandi entro fine gennaio 2019, il bonus amianto per il fotovoltaico e una piattaforma per i contratti a lungo termine tra le modifiche più importanti Arriva la nuova bozza di testo del decreto sulle fonti rinnovabili “mature”, vale a dire in primis eolico e fotovoltaico (le fonti più innovative come eolico offshore e biogas saranno oggetto, infatti, di un altro provvedimento), che il nuovo ministro dello Sviluppo economico Luigi Di Maio ha rivisto, seppur con poche modifiche

Read More...

Fact checking e fake news

Energia: Ecco gli appuntamenti del governo alla ripresa dei lavori

Vertici Gse, Tap, Cnapi e decreto rinnovabili. Ma Salvini annuncia: Stiamo lavorando a un piano energia. Ed entro fine anno si attende la prima bozza del Piano clima-energia Si preannuncia un autunno caldo per la ripresa dei lavori e non solo nel settore dell’energia. Tanti i nodi che l’esecutivo giallo-verde dovrà sciogliere a cominciare da alcune nomine di settore: dopo aver chiuso la partita di Arera tocca infatti al Gse rinnovare i vertici. Poi c’è la vicenda Tap da chiarire

Read More...

Fact checking e fake news

Petrolio: l’import dalla Libia cala compensato dall’Azerbaijan

Secondo Unione petrolifera nei primi sette mesi del 2018 sono stati importate oltre 36 milioni di tonnellate di greggio (-3,6%), da 25 Paesi diversi e per 80 qualità Nel mese di luglio le minori importazioni di greggio dalla Libia (-37%) sono state compensate in particolare dai maggiori arrivi dall’Azerbaijan (+32%) che ha abbondantemente superato gli 1,2 milioni di tonnellate a luglio e le 6,4 milioni di tonnellate dall’inizio dell’anno. Lo evidenzia una rilevazione dell’Unione petrolifera. AZERBAIJAN PRIMO PAESE FORNITORE DELL’ITALIA

Read More...

Fact checking e fake news

Arabia Saudita: prezzi greggio in Asia invariati fino a ottobre

Intanto, per il ministro del Petrolio dell’Oman, i prezzi del greggio non dovrebbero superare gli 80 dollari al barile ma occorre fare attenzione alla guerra commerciale in atto tra Usa e Cina. L’Arabia Saudita, uno dei maggiori paesi esportatori di greggio a mondo, ha deciso di mantenere invariati ai livelli di settembre, i prezzi del greggio che venderà in Asia a ottobre per garantire competitività alle sue forniture rispetto a quelle di altri paesi. A rivelarlo è Reuters che cita

Read More...