Territori

Dalla Finlandia ok al Nord Stream 2

nord stream 2

Manca però ancora un permesso di costruzione da parte delle autorità locali. L’operatore Nord Stream 2 AG ha dichiarato che dovrebbe arrivare “entro le prossime settimane”.

La Finlandia ha dato il via libera alla costruzione del tratto di gasdotto Nord Stream 2 attraverso il suo territorio. Lo hanno comunicato ufficialmente il governo finlandese e l’azienda russa Gazprom. Il gasdotto tra Russia e Germania, che dovrebbe attraversare la zona economica finlandese per circa 375 chilometri attraverso il Mar Baltico, richiede però ancora un permesso di costruzione da parte delle autorità locali. L’operatore Nord Stream 2 AG ha dichiarato di attendersi l’arrivo del secondo permesso “entro le prossime settimane”.

PAESI DELL’EST EUROPA E STATI BALTICI CONTRARI ALL’OPERA

Il Nord Stream 2, che passerà dalla Russia attraverso il letto del Mar Baltico alla Germania, raddoppierà l’attuale capacità annua di 55 miliardi di metri cubi del gasdotto Nord Stream che già fornisce di gas il cuore dell’Europa. I paesi dell’Est e gli Stati baltici temono, tuttavia, che il gasdotto possa aumentare la dipendenza dal gas russo e compromettere il ruolo dell’Ucraina come via di transito del gas, ma Germania e altri paesi dell’Europa settentrionale che beneficeranno della pipeline, sostengono vigorosamente il progetto.

LA DANIMARCA POTREBBE DIRE NO

La Germania ha approvato il gasdotto e il progetto sta attualmente raccogliendo le necessarie autorizzazioni anche dagli altri paesi di transito, dalla Svezia alla Danimarca. Alla fine dello scorso anno, proprio Copenaghen ha approvato una legge che potrebbe consentirle di vietare il passaggio del gasdotto nelle sue acque.