Territori

Arrivano buone notizie per Eni dal giacimento di Zohr

Dopo un avvio record in meno di due anni e mezzo dalla scoperta sempre più vicino l’obiettivo di raggiungere il plateau nel 2019 Il progetto Zohr si conferma ancora vincente per Eni che annuncia l’avvio della terza unità di produzione (T-2) in grado di portare la capacità complessiva installata a 1,2 miliardi di piedi cubi di gas al giorno (bcfd). STRAORDINARIO RISULTATO A POCHI MESI DALL’AVVIO DEL GIACIMENTO, AVVENUTO A DICEMBRE 2017 Zohr, ricorda Eni, ora sta producendo 1,1 bcf

Read More...

Territori

Ecco perché il mercato gas italiano è tra i più “maturi” del Mediterraneo

Il rapporto dell’associazione di regolatori del Mediterraneo (MedReg) ha messo in luce pregi e difetti dei mercati dei paesi del bacino mediterraneo. Italia sul podio per domanda, consumatori e liberalizzazione Il mercato italiano del gas si presenta al primo posto per domanda, numero di consumatori e fornitori tra i paesi dell’area mediterranea ed è uno dei più maturi della regione. E’ quanto emerge da un rapporto dell’associazione dei regolatori energetici del Mediterraneo (MedReg), sul settore gas. NOTEVOLI DIFFERENZE TRA I

Read More...

Scenari

Mediterraneo orientale crocevia del gas tra sogni e tensioni

Netanyahu parla con i leader greci e ciprioti per le forniture all’Europa. L’Egitto è sempre più hub del gas. Ma alla Turchia non piace l’isolamento e mostra i muscoli Le importanti scoperte di giacimenti di gas sotto il Mediterraneo orientale hanno illuso per anni sulla possibilità di inaugurare un’era di pace e prosperità in una regione travagliata da una continua instabilità politica. Tuttavia, una serie di recenti accordi e ritrovamenti di idrocarburi nell’area, hanno rivelato profonde linee di frattura a

Read More...

Scenari

Perché il Mediterraneo Orientale è l’ago della bilancia della politica energetica Ue

Come mai l’Europa è ai margini del grande risiko del gas stretta tra la morsa russa e dei paesi emergenti della sponda est del Mare Nostrum I giacimenti di gas del Mediterraneo orientale si candidano a essere sempre più ago della bilancia della politica energetica europea. A scapito della Russia e della sua eccessiva predominanza nelle forniture al Vecchio Continente. L’ultimo paese che sta cercando di allentare la morsa da Mosca è la Bulgaria. Il ministro bulgaro dell’Energia Temenuzhka Petkova

Read More...

Energie del futuro

Come cambia l’assetto del corridoio meridionale del gas

L’analisi di Daniele Lazzeri, presidente del think tank Il Nodo di Gordio, che parte dalla quarta riunione ministeriale del Consiglio Consultivo del Corridoio Meridionale del Gas

Read More...

Efficienza energetica e innovazione

Ue rinnova il sostegno finanziario a MedReg

Tra gli obiettivi del nuovo contratto aumentare l’efficienza delle imprese fornitrici di elettricità e gas, promuovendo al contempo rinnovabili e protezione dei consumatori Stimolare l’integrazione regionale, migliorare le condizioni per gli investimenti nelle infrastrutture e aumentare l’efficienza delle imprese fornitrici di elettricità e gas, promuovendo al contempo le rinnovabili, la protezione dei consumatori e gli aspetti normativi. È il nuovo piano d’azione varato dai regolatori dell’energia dei paesi del Mediterraneo (MedReg), all’interno delle attività previste per il biennio 2018-2019 inserite

Read More...

Territori

Turchia-Egitto, guerra per lo sfruttamento di gas e petrolio

Si inasprisce il conflitto Egitto-Turchia su confini elle campagne esplorative per lo sfruttamento di gas e petrolio nel Mediterraneo   Il Mediterraneo orientale sarà certamente una delle zone più importanti per la produzione di gas nel prossimo futuro. Ma anche una zona al centro di aspri conflitti di interesse, in cui Egitto, Cipro e Turchia si contendono i confini delle campagne esplorative per lo sfruttamento di gas e petrolio.  Proprio nei giorni scorsi, il ministro degli Esteri turco, Mouloud Jawish Oglu, sosteneva

Read More...