Sostenibilità

Austria: La Bei finanzia i parchi eolici di Windkraft Simonsfeld

Bei
epa05101450 (FILE) A file photo dated 15 December 2008 showing an exterior view of the European Bank of Investment in Luxembourg. The European Investment Bank has put on hold lending to the German carmaker Volkswagen, amid concerns that a previous loan may have played a role in its emissions scandal, the president of the European Union's lending arm Werner Hoyer says 14 January 2016. 'For many, many years we have been active in high-tech research and development with Volkswagen,' Werner Hoyer said in Brussels. 'We were astonished, disappointed and we are now concerned about the allegations, including indications by senior company executives of improper and possibly fraudulent behaviour by Volkswagen.' EPA/NICOLAS BOUVY

La banca climatica dell’Ue anticipa 63 milioni di euro. Finanziamento garantito dal piano Juncker

La Banca europea per gli investimenti (Bei) ha deciso di finanziare per 63 milioni di euro per la costruzione e l’esercizio di due nuovi parchi eolici in Austria (Prinzendorf III e Powi V) di Windkraft Simonsfeld con una capacità totale di circa 43,6 MW. Le strutture saranno gestite da una società di progetto appartenente a Windkraft Simonsfeld AG, che dirige con successo parchi eolici in Austria e Bulgaria dalla fine degli anni ’90. La capacità complessiva dei parchi eolici gestiti da Windkraft Simonsfeld ammonta attualmente a 202,5 ​​MW.

I FINANZIAMENTI BEI

La maggior parte dei finanziamenti della Bei (40,9 milioni di euro) andrà direttamente a Windkraft Simonsfeld. Questi fondi sono supportati da una garanzia del Fondo europeo per gli investimenti strategici (FEIS), il pilastro centrale del piano di investimenti per l’Europa (il piano Juncker). Nell’ambito di questo piano, la Bei e la Commissione europea stanno lavorando insieme come partner strategici per rafforzare la competitività dell’economia europea. L’importo residuo del prestito di 22,1 milioni di euro sarà fornito da Erste Bank e garantito dalla Bei..Windkraft Simonsfeld investirà 21 milioni di euro in fondi propri per finanziare i parchi eolici.

Questa è la seconda volta che l’azienda beneficia del piano di investimenti per il sostegno dell’Europa. Nel gennaio 2018 è stato reso possibile un accordo finanziario di 48 milioni di euro per la costruzione di tre nuovi parchi eolici con Windkraft Simonsfeld in Austria nell’ambito del FEIS.

MCDOWELL: SIAMO MOLTO LIETI DI ESSERE IN GRADO DI PROMUOVERE LO SVILUPPO DELLE ENERGIE RINNOVABILI IN AUSTRIA

“La promozione di fonti energetiche sostenibili, competitive e sicure è un obiettivo politico chiave e, in quanto banca climatica dell’Ue, un settore prioritario per il finanziamento della Bei – ha commentato il vicepresidente della Bei responsabile delle operazioni in Austria, Andrew McDowell, -. Siamo quindi molto lieti di essere in grado di promuovere lo sviluppo delle energie rinnovabili in Austria in stretta collaborazione con il nostro partner di fiducia, Windkraft Simonsfeld. I parchi eolici Prinzendorf III e Powi V testimoniano l’impegno dell’Austria nella transizione verso le energie rinnovabili”.

GENTILONI: SI PORTERÀ ENERGIA PULITA A MIGLIAIA DI FAMIGLIE IN AUSTRIA

“Investire nelle energie rinnovabili è fondamentale per raggiungere gli obiettivi del Green Deal europeo e raggiungere la neutralità climatica entro il 2050. Questo nuovo sostegno dell’Ue a Windkraft Simonsfeld contribuirà alla realizzazione di due nuovi parchi eolici una realtà, portando energia pulita a migliaia di altre famiglie in Austria”, ha aggiunto Paolo Gentiloni, commissario europeo per l’economia.

HOCHAUER (WINDKRAFT SIMONSFELD): SIAMO LIETI DI AVERE UN PARTNER CHE CONDIVIDE IL NOSTRO IMPEGNO NELLA TRANSIZIONE

“In quanto banca climatica dell’Ue, la Bei è fermamente impegnata a raggiungere gli obiettivi climatici di Parigi e il continuo sviluppo di fonti energetiche rinnovabili e sostenibili. Quando selezioniamo i nostri partner, prendiamo in considerazione anche considerazioni ambientali ed etiche secondo il principio del finanziamento verde, motivo per cui abbiamo nuovamente optato per il finanziamento della Bei, come abbiamo fatto due anni fa. Siamo lieti di avere un partner che condivide il nostro impegno nella transizione verso le energie rinnovabili e nella lotta contro i catastrofici cambiamenti climatici”, ha affermato Alexander Hochauer, direttore commerciale di Windkraft Simonsfeld AG.

CERNKO (ERSTE BANK): SIAMO FELICI DI ESSERE DISPONIBILI COME PARTNER FINANZIARIO PER CONTRIBUIRE A PORTARE AVANTI QUESTO SFORZO.

Willi Cernko, membro del consiglio di amministrazione Erste Bank: “Il finanziamento delle fonti energetiche rinnovabili è sicuramente una delle nostre aree strategiche. Ciò è particolarmente importante per noi perché nei prossimi anni la produzione di energia sostenibile in Europa sarà uno dei maggiori problemi in cui siamo felici di essere disponibili come partner finanziario per contribuire a portare avanti questo sforzo”.

CHI È LA WINDKRAFT SIMONSFELD

Windkraft Simonsfeld AG gestisce 84 turbine eoliche in Austria e due in Bulgaria (al 31/12/2019). Con la sua sede nella Bassa Austria, Windkraft Simonsfeld ha generato circa 577 milioni di kWh di elettricità nel 2019, il che equivale al consumo di 144.400 famiglie. Nel 2021 Windkraft Simonsfeld costruirà 14 nuove turbine eoliche nei parchi eolici di Prinzendorf III e Powi V. La società per azioni over-the-counter è di proprietà di oltre 2.000 azionisti.